,,
Virgilio Sport SPORT

MotoGp, altro sfogo di Petrucci: "Dupasquier? Ho pianto al traguardo"

Il pilota italiano non avrebbe voluto correre: "Comandano gli sponsor, il business. Era così difficile correre un giorno dopo?".

31-05-2021 16:21

Intervistato da La Repubblica, Danilo Petrucci ha ribadito ciò che ha detto dopo la gara del Mugello sulla morte di Dupasquier: “Non volevo correre per una questione di rispetto, siamo persone prima che piloti. Domenica a Barcellona c’è un’altra gara, ma quel ragazzo adesso è all’obitorio e presto sarà sotto terra”.

Petrucci ha attaccato duramente il sistema della MotoGp: “Comandano gli sponsor, il business. Era così difficile correre un giorno dopo, al lunedì? Fermarsi per 24, piccole ore? Nessuno ci ha interpellato, noi piloti dico – racconta Petrucci – Ho pensato: me ne vado, per conto mio. Mi era già successo qui al Mugello nel 2011: correvo in Superstock e all’alba abbiamo visto in televisione morire il Sic, in Malesia. All’inizio eravamo tutti d’accordo a fermarci, poi ognuno ha deciso per conto suo: sono stato il solo a dire no. Gli altri brontolavano, dicevano che era perché tanto avevo già vinto il campionato – continua il pilota Ktm nell’intervista a La Repubblica – Così ho corso pure io”.

Infine la confessione di Petrucci: “Dopo il traguardo sono scoppiato a piangere. Ci siamo passati sopra, con le bandiere giallorosse che segnalavano la presenza di liquido. Come se niente fosse. In gara il minuto di silenzio, e di corsa in pit lane: forza, 23 giri da fare a 350 all’ora”.

OMNISPORT

MotoGp, altro sfogo di Petrucci: "Dupasquier? Ho pianto al traguardo" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...