Virgilio Sport

MotoGP, Bagnaia lancia la sfida: "Siamo da mondiale"

Il torinese della Ducati molto ottimista alla vigilia dell'inizio della nuova stagione: “Non ci nascondiamo”.

Pubblicato:

MotoGP, Bagnaia lancia la sfida: "Siamo da mondiale" Fonte: Getty images

Poche ore ormai ci separano dall’inizo ufficiale della stagione della Motogp. Dopo i test invernali, si scende in pista nel weekend per la prima gara dell’anno. Losail sarà il teatro del primo GP in terra qatariota.

Il pilota della Ducati, Francesco Bagnaia, è pronto e motivato a scendere in pista per andare in cerca del titolo mondiale. Quanto fatto di buono la scorsa stagione lo spinge ad essere molto positivo e ad avere fiducia e consapevolezza nei propri mezzi. 

Potrebbe essere lui il pilota da battere? Palusibile anche se, per la lotta al titolo iridato, ci sono altri candidati a partire da Marc Marquez e il campione del mondo Fabio Quartararo, per non dimenticare un campione in scala ridotta come Jorge Martin, mentre sembrano avere meno chance Franco Morbidelli e Joan Mir.

‘Pecco’ è molto fiducioso sul 2022: “Non dobbiamo nasconderci, puntiamo a riportare il titolo MotoGP a Borgo Panigale. Quartararo è sicuramente il favorito, e ci sono anche Marquez, Mir, Miller e Morbidelli. Sono tantissimi i piloti candidati al titolo. Noi cercheremo però di essere un po’ più veloci di tutti“, ha detto il #63 a Tuttosport e Corriere dello Sport.

“Abbiamo lavorato bene nel precampionato, ma è difficile comprendere il livello delle diverse moto nei test, perché ognuno è concentrato su un lavoro differente. Penso che il potenziale della nostra moto sia alto, sono piuttosto fiducioso. Penso che si possa ripartire da dove abbiamo concluso nella passata stagione. Sono molto contento di restare alla Ducati per altri due anni e se possibile vorrei rimanere per tutta la carriera, ma vedremo cosa accadrà”.

“Senza dubbio iniziare la stagione con altri due anni di contratto mi fa partire più rilassato e concentrato a dare del mio meglio. È la situazione che preferisco. La Ducati sembra sempre la migliore, ma l’ultimo titolo è del 2007. Difficile dire che una o l’altra moto sia la migliore in assoluto. Penso che la mia moto nella seconda parte del 2021 sia stata la miglior Ducati che ho guidato, ma non essendo salito in sella alle altre, non so se lo sia a livello assoluto. La Ducati non mi mette pressione, la metto io su me stesso. Ma cerco di dare del mio meglio con la moto che ho”.

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...