Virgilio Sport

MotoGp, il dramma di Jorge Lorenzo: "Cosa ho rischiato"

L'ormai ex centauro spagnolo torna sul suo addio anticipato alle corse.

Pubblicato:

MotoGp, il dramma di Jorge Lorenzo: "Cosa ho rischiato" Fonte: 123RF

L’ormai ex pilota spagnolo Jorge Lorenzo in un’intervista a BT Sport è ritornato sulla sua scelta di lasciare la MotoGp ad appena 32 anni, dopo una pessima stagione alla Honda. “Si è verificata una combinazione di fattori che mi ha portato a fare un passo indietro. Il fatto che la Honda non fosse adatta al mio stile di guida e la mancanza di motivazioni e di pazienza di fronte alla prospettiva di un’altra stagione difficile hanno sicuramente avuto la loro parte, ma senza gli infortuni e le lesioni avrei onorato il contratto con la Honda“.

Ciò che ha davvero spaventato il centauro maiorchino, spingendolo all’addio, sono state le brutte cadute e i conseguenti infortuni: “Anche nel 2008 al mio primo anno in MotoGP ho avuto cinque cadute gravi, dopo l’ultima non mi ricordavo niente perché avevo riportato una forte contusione alla testa. Appena salito in sella ero lento, ma poi alla fine sono arrivato al titolo nel 2010. Questa volta le lesioni alla schiena, che non sono paragonabili a quelle che si possono riportare alle mani o ai piedi, mi hanno convinto ad arrendermi e non provare di dimostrare di poter essere competitivo anche in sella alla Honda”.

Lorenzo spiega di aver rischiato la paralisi: “Si può restare paralizzati e non volevo rischiare”.

L’ex motociclista di Honda, Ducati e Yamaha spiega in ogni caso di avere alcuni rimpianti: “A Le Mans al termine della seconda sessione di prove libere avevo il quarto riferimento cronometrico ed ero a tre decimi dal più veloce. In gara, poi, ho concluso a 14 secondi da Marquez che ha vinto il gran premio, perciò avevo subito un distacco inferiore al secondo al giro. Ero in crescita, a Barcellona se non fossi caduto per la troppa foga ad inizio gara avrei potuto concludere la corsa in quinta o sesta posizione, un risultato che mi avrebbe fatto decisamente bene”. 

“Invece nei test subito dopo la gara sono stato protagonista di un’altra caduta rovinosa, anche Puig era preoccupato di fronte alle foto”. Quindi Assen, il pauroso ko che gli ha procurato le fratture di due vertebre e poi l’ha spinto a dire basta.

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...