Virgilio Sport

Motogp, Quartararo: "Deluso per la quinta fila, peccato non aver passato il Q1"

C'è delusione nelle parole di Quartararo, che se avesse passato il Q1 si sarebbe ritrovato con una pista più asciutta e magari in grado di ambire ad un piazzamento migliore.

Pubblicato:

Motogp, Quartararo: "Deluso per la quinta fila, peccato non aver passato il Q1" Fonte: Getty Images

Non è stata una bella sessione di qualifiche per il leader del mondiale Motogp Fabio Quartararo, che ad Austin scatterà dalla quinta fila col 15° tempo, mentre il rivale Pecco Bagnaia (che ha 52 punti di distacco a 3 gare dal termine) si è preso una pole position di forza. Non una novità che la Ducati vada molto meglio di Yamaha in queste condizioni di asfalto misto, dove era bagnato in Q1 e poi è andato via via asciugandosi nelle traiettorie in Q2.

Queste le parole del Diablo dopo la sonora ripassata subita da Pecco questa mattina:

“Nelle FP4 ero terzo o quarto dietro Lecuona e Bagnaia, quando erano entrambi in Q1, quindi ho capito che sarebbe stata dura. Nelle FP3 avevo fatto di tutto per entrare subito in Q2 e non ho finito molto lontano, tre decimi o qualcosa del genere. Abbiamo fatto molti progressi sul bagnato. Ma questo pomeriggio le condizioni erano esattamente quelle che odio. Ho fatto del mio meglio, quindi la 15esima posizione è il miglior risultato che potessi ottenere”.

La delusione è comunque tanta, anche se dall’esterno sembra sereno:

“Sono rimasto deluso ma mi tengo tutto dentro. Abbiamo avuto alcune difficoltà e non ho preso abbastanza rischi negli ultimi due settori. Ma è qualcosa che posso capire. Anche se in maniera inconscia, forse non ho voluto prendere troppi rischi in queste condizioni. Questo è anche il motivo per cui non sono rimasto troppo deluso. Lo sono, ovviamente, perché Bagnaia partirà per primo e io 15esimo, ma è così”.

Il rammarico è comunque di non aver passato il Q1, dato che in Q2 con pista più asciutta sarebbe potuta andare diversamente:

“La pista era asciutta, ma con tracce di umido ed eravamo su gomme slick. Questa è una cosa che devo migliorare, ma penso che inconsciamente non ho preso troppi rischi sulle piste bagnate. Se si guarda il settore 1, sarei stato il secondo più veloce in Q2, anche se non ho partecipato. Le condizioni stavano migliorando e lì ero ancora molto veloce, mentre non ero così veloce nel settore 2. E gli unici settori dove ho perso molto sono stati gli ultimi due, dove c’erano i punti bagnati”.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...