Virgilio Sport

Napoli-Juve, lo striscione allo stadio scatena indignazione dei tifosi

Vigilia bollente della partitissima del Maradona, gli ultrà azzurri scatenano una polemica sui social

Pubblicato:

Non si fa mai mancare niente Napoli-Juventus. Lo racconta la storia, ma se sono tanti i ricordi belli di sfide avvincenti e di prodezze in campo, altrettanti sono gli episodi da dimenticare, i veleni, le provocazioni becere, le offese e le polemiche. Oggi si gioca alle 18 a Fuorigrotta ma anche questa vigilia è stata caratterizzata da un contorno sgradevole: prima i sospetti per il verdetto favorevole a Osimhen, cui è stata tolta una giornata di squalifica, poi i mugugni per Insigne che è rientrato in anticipo dalla nazionale, ora ad avvelenare la sfida anche uno striscione offensivo esposto dagli ultrà del Napoli all’esterno dello stadio Maradona.

Lo striscione dei napoletani indigna tutti

Sotto la curva è stato infatti esposto uno striscione bianco con scritta azzurra che recita: “Il peggior virus si chiama Juventus”…”. La foto ha fatto il giro del web scatenando polemiche via social: “È  solo folkore, certo…questi sono loro…questi sono quelli della discriminazione territoriale quelli che se nomini il vesuvio si scandalizzano ,sono quelli del Chiagni e fotti” o anche: “Gli sfottò calcisticamente e sportivamente parlando vanno bene , ma oltre no. Da qualsiasi tifoseria” oppure: “Ne ho lette di tutti i colori, (nonostante non ne abbiate) vi state lamentando per le vostre assenze, vi indignate per lo striscione esposto fuori lo stadio, ma non eravate voi quelli nettamente superiori? E non siete voi quelli che cantano Vesuvio lavali col fuoco?”

C’è chi scrive: “Leggo ancora diatribe, offese, polemiche da ambo le parti. È una partita. È uno sport, noi tifosi non ci guadagniamo su. Sono altri i problemi veri della vita. Iniziamo a vivere il calcio per quello che è: intrattenimento. Forse così tutto potrebbe essere più pulito” e ancora: “Non capisco perché  ci si  debba offendere con aggettivi alquanto vili e schifosi, esistono tante forme di sfottò ma voi siete abituati ad offendere…W il tifo sano non le offese” e poi: “E’ vero: il tifo unisce,  la violenza divide e fa vivere male gli uomini. Il campanile è proprio una malattia che non ti fa vedere oltre il tuo naso. Napoli- Juve non è mai una buona pubblicità per gli innamorati del calcio”. Anche molti tifosi del Napoli prendono le distanze: “Perché non pensiamo solo a fare il tifo per la propria squadra? A considerare gli altri avversari e non “rivali”? Non é insultando l’avversario che si sostiene. Sprechiamo energie a insultarci perdendo di vista l’obbiettivo”

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...