,,
Virgilio Sport SPORT

Napoli si spacca, De Laurentiis esagera su Insigne: la provocazione

Dichiarazione molto forte del presidente del Napoli su Lorenzo Insigne, alla vigilia del rinnovo: un gioco che non porterà distensione, né giovamento alla squadra

Che i rapporti si fossero intesiti era cosa nota, anche se edulcorata e filtrata dal complicato passaggio da Rino Gattuso a Luciano Spalletti, l’uomo dalle mille e una risorse a cui Aurelio De Laurentiis ha affidato la guida del Napoli. Un Napoli orgoglioso, ma a tratti in quest’ultimo anno irriconoscibile e svogliato, che ha forse lasciato scivolare via l’occasione di rendersi protagonista di un’altra stagione.

Il rinnovo di Insigne con il Napoli: la situazione

Lorenzo Insigne è croce e delizia, per i tifosi partenopei che non interrompono le lodi alle sue qualità, quando l’abnorme potenziale riesce a manifestarsi senza alcuna interruzione e ogni prodezza, ogni creazione delle sue gli riesce. Non è sempre così e i suoi ammiratori ne conoscono anche l’incostanza, la sua capacità altrettanto innegabile di scoprirsi irritante in campo.

Con il presidente, poi, è stata sempre una relazione complicata come in uno status fin troppo abusato da social network: Insigne è stato prossimo allo strappo definitivo, nonostante abbia maturato le sue qualità già altrove e la sua volontà di diventare una bandiera del Napoli lo avesse spesso e volentieri travolto, inducendolo a superare le divergenze con ADL, raro esempio di una società concentrata sulle esigenze della sua visione.

De Laurentiis: parole durissime verso Insigne

Durante il dibattito sull’inaugurazione della mostra fotografica “Diego Armando Maradona: Il riscatto sociale attraverso lo sport”, che è stata allestita lunedì mattina presso il centro commerciale Jumbo di Trentola Ducenta, è intervenuto il presidente del Napoli in collegamento video. Aurelio De Laurentiis ha risposto anche del capitano degli azzurri Lorenzo Insigne, il cui contratto andrà in scadenza a giugno 2022.

“Lorenzo sa di essere un prodotto del vivaio e infatti ho ripreso Santoro che scovò Insigne: avevo bisogno di uno che conoscesse il territorio. Se poi Insigne si è stancato e vuole andare in giro per l’Europa è una sua scelta”.

Una replica alla maniera di DeLa a quanto detto, a suo tempo, dal diretto interessato e che potrebbe sfociare in altro. Ma Insigne, oggi, oltre il melodramma che si integra di dichiarazioni allusive, che mercato ha? Euro 2020 è una vetrina esemplare, mostra talenti che potrebbero vantare nuovi impieghi altrove, ben oltre i confini nazionali ma di concreto pare non vi sia di nulla ancora.

Questioni di cifre tra Insigne e il Napoli

Perché si possa pensare seriamente a una decisione drastica di Insigne, si dovrà attendere l’epilogo della trattativa sul rinnovo tra il Napoli e Vincenzo Pisacane, che cura gli interessi del capitano, e che anche su Instagram ha negato alcun interesse del suo assistito per altre opportunità. Dopo l’Europeo si chiuderà uno dei rinnovi più romanzati della storia recente, perché questo prolungamento è stato un continuo lanciare messaggi, allusioni, iperboli e dichiarazioni teatrali fin troppo stucchevoli.

Meglio procedere a trattare il capitolo rinnovo con le cifre chiare, esplicite e succederà perché per Lorenzo si chiederà – stando a quanto riferisce anche il Corsport – più del tetto stabilito da De Laurentiis. Più, insomma, dei 5 milioni attuali su cui si avvita poi tutta la questione, al netto delle reciproche accuse e melanconiche sensazioni appena accennate.

VIRGILIO SPORT | 05-07-2021 16:20

Napoli si spacca, De Laurentiis esagera su Insigne: la provocazione Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...