Virgilio Sport

NBA, Michael Jordan tocca quota 60: successi e curiosità di un mito mondiale

Le battaglie tra Bulls e Lakers e il Dream Team hanno accresciuto la popolarità della NBA, lui ha demolito primati e tentato altre avventure tra sport e imprenditoria.

17-02-2023 17:44

NBA, Michael Jordan tocca quota 60: successi e curiosità di un mito mondiale Fonte: Getty Images

Oggi compie 60 anni Michael Jordan, icona della pallacanestro a stelle e strisce.

La sua grandezza è tale che chiunque, tra gli appassionati, riconosce lo 'stile' delle sue schiacciate e sospensioni: non a caso la canotta con il numero 23 dei Chicago Bulls, che ha trascinato alla vittoria di 6 anelli, essendo eletto in tutte le occasioni MVP delle Finali, è diventata anch'essa iconica; una di quelle indossate nel 1998, poco prima del secondo ritiro, è stata battuta da Sotheby's a una cifra di 10 milioni di dollari e più.

Dopo aver elevato l'interesse al di là dell'Oceano verso la NBA con le epiche battaglie contro i Los Angeles Lakers di Magic Johnson e con il dominio spettacolare del (vero) Dream Team a Barcellona 1992, è stato l'assassinio del padre James, forse in occasione di un tentativo di rapimento finito male in una piazzola di autostrada, a fargli dire per la prima volta 'basta' con il basket: difatti scelse di provare a competere in una disciplina sportiva amata dal genitore, anche se i risultati nel baseball furono tutt'altro che trascendentali.

Rientrando sul parquet, la seconda sequenza da tre anelli: 1996-1997-1998 e le avventure da proprietario-cestista con Wasinghton prima e da proprietario con Charlotte poi. Ma sono decine le attività imprenditoriali intraprese dal primo atleta a ricevere una pubblicizzazione globale e, di conseguenza, contratti milionari: Space Jam al fianco dei Looney Tunes, o per esempio il team in Formula Nascar; ancora adesso Michael Jordan riceve dalla Nike, azienda che lo ha messo sotto contratto dopo la vittoria alle Olimpiadi di Los Angeles, 130 milioni di dollari per le 'Air Jordan'.

Questi i principali numeri vincenti di un giocatore che faceva già la differenza a livello universitario con la maglia di North Carolina, ma che non è stato scelto come pezzo pù pregiato in due Draft: cinque volte miglior giocatore della NBA, dieci volte miglior marcatore della NBA, 14 All Star Game, quasi 1.100 partite concluse con 20 punti a referto, oltre 30 punti siglati di media a partita.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Torino - Lazio

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...