Virgilio Sport

NBA, subito Steph Curry e Tatum: stanotte è l’ora di Paolo Banchero

Boston e Golden State vincono la prima partita della Regular Season. LeBron James si lamenta dei tiratori, ma adesso tocca a Paolo Banchero con gli Orlando Magic.

19-10-2022 22:54

Finalmente ci siamo, ha preso ufficialmente il via la stagione NBA 2022/2023. Subito in scena lo scontro tra i Golden State Warrios di Steph Curry campioni in carica, che hanno anche ricevuto l’anello di campioni della scorsa stagione, e i Los Angeles Lakers del King LeBron James in cerca di riscatto dopo la delusione della passata stagione.

Molto bella e piena di superstar anche la sfida tra i Boston Celtic e i Philadelphia 76ers. Questa notte invece l’esordio di Paolo Banchero con gli Orlando Magic.

Gli Warriors ricevono l’anello prima di incontrare i Lakers

È la quarta volta, negli ultimi otto anni, che Steph Curry e compagni di mettono al dito l’anello di campioni NBA. Anche in questa stagione la cerimonia si è infatti tenuta nella meravigliosa Baia di San Francisco.

Quarto titolo infatti in questa era, che tra i propri protagonisti conta Steve Kerr, Stephen Curry, Klay Thompson, Draymond Green e Andre Iguodala, assieme a un Bob Myers presidente e artefice di tutto, e i proprietari Joe Lacob e Peter Guber.

Creati appositamente dalla gioielleria Jason of Beverly Hills, sono anelli da da 16 carati, per ognuno dei 65 pezzi sono serviti 40/50 ore di lavoro.

Golden State e Boston subito sugli scudi, LeBron si lamenta: “Mancano tiratori”

56% dal campo, di cui il 72% nei tiri da due punti per Boston, che prende il largo nel terzo quarto senza poi dare la possibilità a Philadelphia di riprendersi. Nel giorno dell’omaggio a Bill Russell finisce 126-117 la prima gara di Eastern Conference, grazie anche alla grande forma di un Jayson Tatum che ora più che mai vuole giocarsi il titolo di MVP della Regular Season.

Bene la condizione fisica del Barba James Harden, che gioca la sua miglior partita fin qui coi Sixers finendo con 35 punti, 8 rimbalzi e 7 assist.

Finisce 123-109 in favore dei Campioni dello scorso anno la gara tra gli Warriors e i Lakers. Anche a Golden State basta un terzo quarto alla propria maniera per mettere la freccia e diventare irraggiungibili per i giallognola alla prima di coach Darvin Ham. 31 punti, 14 rimbalzi e 8 assist per il King LeBron James, che è sempre dominante ma ha attorno una squadra che non da mai l’impressione di potersela giocare davvero.

Amaro il commento post gare di James:

Se abbiamo avuto tiri aperti, è anche perché ce li hanno concessi. A essere del tutto sincero, non siamo una squadra che è costruita con grande tiro. Alla fine la verità è questa. Non è che abbiamo chissà quali tiratori in squadra, gente che ha tirato con il 40% da tre in carriera”.

Dall’altra parte infatti c’è un giocatore ugualmente come Steph Curry, che viaggia a 33 punti, 6 rimbalzi, 7 assist e 4 recuperi ed è già il migliore in campo. A differenza del rivale tuttavia è aiutato da una squadra di livello assoluto, come per esempio Andrew Wiggins (20 punti) e Klay Thompson (18).

Questa notte il debutto di Paolo Banchero in Pistons-Magic

La prima scelta assoluta al Draft 2022, l’ala degli Orlando Magic Paolo Banchero, che tra l’altro è entrato ieri nella grande famiglia Jordan, esordierà questa sera in NBA alla Little Caesars Arena di Detroit contro i Pistons.

In seguito a una prima annata giocata con i Duke Blue Devils in cui si è guadagnato il titolo di Rookie of the Year della conference e di Consensus second-team All-American, Banchero è pronto a sfidare i più grandi.

Inizia così la sua prima annata da Rookie, consapevole di essere il più atteso di tutti, e che tutti lo aspetteranno sulla soglia per demolire i suoi sogni di grandezza in una delle franchigie, appunto l’NBA, più seguite del mondo. Queste le sue parole a Marc Stein in un articolo su Substack, riportate da pianetabasket.com:

“Ogni ragazzo della squadra avversaria sa chi sono e probabilmente vuole dimostrare qualcosa e probabilmente mi metterà alla prova, specialmente con me che sono anche un debuttante, e proverà a vedere di cosa sono fatto. Quindi la chiave è solo essere pronti e accettare la sfida. Non è qualcosa da cui mi tiro indietro”.

NBA, subito Steph Curry e Tatum: stanotte è l’ora di Paolo Banchero Fonte: Getty Images

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...