Virgilio Sport

Noemi Lonardi: la campionessa di danza sportiva morta in un incidente tragico sullo scooter del fratello

La giovane campionessa, 16 anni appena, è rimasta coinvolta in un sinistro terribile che l'ha stroncata sul colpo nonostante i ripetuti tentativi di salvarla dei soccorritori

18-07-2023 18:04

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Noemi Lonardi: la campionessa di danza sportiva morta in un incidente tragico sullo scooter del fratello Fonte: ANSA

Aveva solo 16 anni ed era già certa che la sua esistenza sarebbe stata legata, comunque, alla passione che la aveva guidata a quelle ore di prove e prove e prove. E che la avevano premiata: Noemi Lonardi ha lasciato nello strazio e nella disperazione i suoi cari, gli amici e quel gruppo che come lei ama la danza sportiva e che le continua a tributare un omaggio continuo.

Sui social, divenuti lo spazio del ricordo e del presente anche per quelli che, come lei, hanno interrotto lì la loro esistenza. Sull’asfalto, sabato 15 luglio, in un incidente a Cavaion Veronese.

Noemi Lonardi, campionessa morta in un tragico incidente

Noemi – come riportano i siti locali – avrebbe iniziato a settembre il terzo anno di liceo artistico e la settimana scorsa era salita sul primo gradino del podio al campionato italiano di danza sportiva di Rimini, trionfando nella specialità salsa shine, disciplina caraibica.

“Non ci sono parole per descrivere questo triste momento… Solo un dolore infinito per la nostra piccola, sorridente e dolcissima Noemi”, il post su Facebook degli insegnanti di danza, al quale si aggiunge anche quello della Fids, la federazione della danza sportiva che ha tenuto a esprimere vicinanza nei riguardi delle persone più vicine a questa meravigliosa sportiva.

“Eri venuta a Rimini con grande entusiasmo, hai conquistato la medaglia d’oro in salsa shine, un traguardo prestigioso. Un tragico destino ha deciso di farti volare in alto per sempre. Danza fra gli angeli”, il ricordo.

Una tragedia assurda, che ha coinvolto ancora una volta una giovane promessa dello sport, come accaduto pochi mesi fa al giovane calciatore del Padova Manuel Ntube, rimasto coinvolto in un sinistro dall’epilogo altrettanto drammatico.

Il dolore della sua comunità

Nel suo paese, a San Pietro in Cariano, c’è ancora quello stesso dolore di quando è stata purtroppo confermata la notizia della sua scomparsa. Frequentava la parrocchia di San Pietro Apostolo, quella comunità raccolta e presente che non si capacita di quanto accaduto.

Il fratello, che sabato era con lei in viale dell’Industria, a Cavaion Veronese, è fuori pericolo dopo il ricovero in ospedale.

La dinamica

I due stavano raggiungendo con altri amici il lago di Garda quando, dalla prima ricostruzione effettuata e diffusa dal Corriere del Veneto, attorno alle 17, lo scooter guidato dal fratello di Noemi si è scontrato con la moto di un amico. Nell’impatto, Noemi, seduta dietro, è stata sbalzata: mentre era a terra, la giovanissima campionessa è stata investita da un SUV che sopraggiungeva nel senso opposto di marcia.

Il personale del Suem 118, che l’ha soccorsa, ha tentato a lungo di rianimare Noemi, senza riuscire a riportarla qui. Il funerale sarà giovedì 20 luglio alle 10 nella chiesa di San Pietro in Cariano. Oggi e domani si pregherà per lei e la sua famiglia, così tragicamente colpita da un lutto così terribile e ingiusto.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...