,,
Virgilio Sport SPORT

Nuovo stadio a Milano, deciso il futuro di San Siro

Palazzo Marino prende posizione in maniera definitiva sul futuro di San Siro

L’attesa per il primo sì del Comune di Milano alla costruzione del nuovo stadio si è chiuso in maniera interlocutoria, con Inter e Milan che non possono certo dirsi soddisfatte. Il consenso politico è arrivato, ma da Palazzo Marino è arrivato un segnale inequivocabile e non interpretabile: il “Meazza” non potrà essere abbattuto.

La giornata di lunedì era attesa per il verdetto sul pubblico interesse del masterplan dei due club. A esprimersi in via definitiva sarà la Giunta, ma intanto Consiglio comunale ha approvato (con 27 voti favorevoli, 11 contrari e 7 astenuti) il documento con le linee guida che dovranno essere seguite dalle società qualora il progetto dovesse ricevere l’approvazione definitiva.

La più importante di queste linee guida riguarda appunto il futuro di San Siro, aspetto sul quale Inter e Milan da una parte e l’Amministrazione comunale dall’altra si erano da subito divise, con i club convinti per l’abbattimento dello storico impianto e Palazzo Marino, con in testa il sindaco Sala, sul fronte opposto. Ebbene, il Consiglio ha deciso che il “Meazza” dovrà sopravvivere, condizione indispensabile affinché il masterplan venga approvato.

Il Consiglio chiede l’apertura di una nuova fase di confronto “per superare le criticità” emerse dal masterplan, ovvero la minimizzazione dell’impatto ambientale, l’incremento del verde pubblico, la riduzione delle cubature e il rafforzamento della vocazione sportiva dell’area, aspetto che si innesta

E proprio su questo tema si innesta la salvezza dello stadio di oggi: nel documento si dice che “l’ipotesi di abbattimento del “Meazza” si ritiene superata” e che “deve pertanto essere prevista una proposta specifica in merito alla rifunzionalizzazione del manufatto esistente”.

Il Meazza dovrà calarsi nella realtà di una cittadella dello sport, “anche immaginando nuove e rinnovate funzioni” come il calcio femminile, i settori giovanili, concerti, spettacoli culturali.

Il Comune ha anche chiesto la riduzione della durata della concessione (quindi non più 99 anni) e che sia Palazzo Marino a detenere il ruolo di guida dell’intero progetto.

Queste le considerazioni del sindaco Sala: “Così com’è oggi il progetto non si può arrivare a una conclusione positiva. Se si trova una formula diversa con buonsenso, ci si potrebbe anche arrivare”.

Vedremo quale sarà la reazione delle società e se sarà necessario ricorrere al piano B, ovvero lo stadio a Sesto San Giovanni, qualora non si trovasse un accordo con il Comune di Milano.

SPORTAL.IT | 28-10-2019 22:25

Nuovo stadio a Milano, deciso il futuro di San Siro Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...