Virgilio Sport

Olimpia - Virtus, la parola ai coach

Scariolo: "Amareggiato per la sconfitta, ma non deluso, abbiamo dato il 110%"; Messina: "Vittoria della proprietà, non mi prendo rivalse con nessuno".

23-06-2023 23:33

Olimpia - Virtus, la parola ai coach Fonte: Getty Images

L’Olimpia concede il bis e batte in una finale Bologna, da cui era stata sconfitta nel 1979 (2-0 Sinudyne), nel 1984 (2-1 Granarolo) e nel 2021 (4-0 Segafredo) erano sempre: è il 5o tricolore per patron Armani, dopo quelli del 2014/15, del 2015/16, del 2017/18, e del 2021/22, l’11o per le ‘Scarpette Rosse’ nell’era Playoff (in cui l’acerrima rivale si ferma a quota 9).

Questa la soddisfazione di Ettore Messina, allo Scudetto numero 6: “Il merito dello Scudetto è della proprietà, ci ha sostenuto senza dare ansia quando eravamo in crisi; ringrazio i ragazzi che, nonostante potessero mugugnare per infortuni, o scarso minutaggio, hanno pensato sempre alla squadra. Stasera ne è l’esempio, tutti sono stati utili, tutti hanno dato una mano; neanche io ero convinto potessimo vincere tutte e quattro le gare al ‘Forum’, ci siamo buttati su ogni palla vagante, non abbiamo aspettato la Virtus, come in Gara – 5. Sono contento, ma non mi prendo alcuna rivalsa: quando ero giovane, l’avrei fatto. Abbiamo tenuto in naftalina Gigi tutto l’anno, non l’ho mai visto scoraggiato, tranne al pre-olimpico di Torino: vorrei avere la sua serenità interiore, è molto bello sia lui l’MVP delle Finals. L’unico motivo per cui sono venuto a Milano è che non si decide con la pancia, non fa testo l’ultimo risultato, al massimo sono io a non sentirmi all’altezza; c’è stato un momento in cui ho semplicemente confermato che non ci sarebbero stati problemi economici nel caso il signor Armani avesse ritenuto opportuno fare un cambio”.

Non c’è rimpianto, neppure per l’assenza di rinforzi, nelle parole di Sergio Scariolo, che rivelerà martedì in una conferenza stampa il proprio futuro: “Complimenti all’Olimpia, il fattore campo ha fatto la differenza: loro hanno avuto una maggiore energia, il divario odierno è tutto nel primo quarto; sono orgoglioso dei miei ragazzi, la squadra ha dimostrato coesione l’intera annata, ha superato momenti difficili affidandosi alla compattezza. Abbiamo giocato un grandissimo finale di stagione, tutti hanno dato il 110%, questo significa che puoi essere amareggiato, ma non deluso, o arrabbiato. Dovevamo intervenire sul mercato, se non si è potuto pazienza, anzi è motivo di orgoglio essere arrivati a questo punto”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Juventus - Frosinone
Cagliari - Napoli
Lecce - Inter
SERIE B:
Modena - Spezia

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...