Virgilio Sport

Open Var: Inter-Verona ancora polemiche, nessuna replica a Iervolino

Si torna sul contatto Bastoni-Duda a San Siro. Trefoloni: "Spinta da sanzionare con una punizione". Ignorato lo sfogo del presidente della Salernitana

Pubblicato:

Domenico Esposito

Domenico Esposito

Giornalista

Da vent’anni in campo e sul campo per vivere ogni evento in tutte le sue sfaccettature. Passione smisurata per il calcio e per la sfera di cuoio. Il pallone è una cosa serissima, guai a dirgli di no

Si torna a parlare del contatto Bastoni-Duda in Inter-Verona nel corso di Open Var, l’approfondimento in onda su Dazn nel corso di ‘Sunday Night Square’, andato in onda eccezionalmente ieri al termine di Juve-Sassuolo che ha chiuso la 20a giornata di Serie A.

Inter-Verona: a Open Var il focus sul match della discordia

Il match di San Siro tra Inter e Verona deciso nel finale da Frattesi in seguito a un fallo di Bastoni su Duda non ravvisato da arbitro e Var è stato l’episodio più discusso della 19a giornata di campionato e subito bollato come errore dall’Aia. Si è però fatta chiarezza anche sul gol del momentaneo 1-1 degli scaligeri firmato Henry e nel dettaglio sul contrasto tra Magnani e Arnautovic.

In merito a quest’azione, il Var si è espresso così dopo aver esaminato l’azione: “Vai avanti, non è fallo”. L’ex fischietto Matteo Trefoloni, responsabile del settore tecnico arbitrale, ha spiegato: “C’è questo contatto, ma riteniamo che sia un body check in cui entrambi i calciatori tentano di contendersi il pallone, non vediamo niente di scorretto”.

Bastoni-Duda e il gol del 2-1: audio arbitro-Var e l’analisi

Durante l’azione il Var Nasca pronuncia questa frase che l’arbitro Fabbri non può sentire: “No, aspetta, fischia, fischia! Ma fischia, santo cielo!”. Il direttore di gara poi dice riferendosi a Duda, che era rimasto a terra: “Oltretutto lui si è alzato, mi ha guardato, e poi si è rimesso giù. Questa è furbizia”. Il Var quindi controlla il possibile fuorigioco e convalida la rete.

“È una spinta che doveva essere punita con una punizione per il Verona – spiega Trefoloni -. Fischiare subito, con un difendente a terra e in mancanza di un’azione d’attacco imminente, era la scelta più corretta ed è quella che il Var vive dalla sua postazione”. Infine conclude: “Il Var recepisce la scelta dell’arbitro, ma da quel momento deve iniziare la sua ricerca e non può essere condizionato dalle percezioni di campo dell’arbitro”.

Post Napoli-Salernitana: ‘ignorate’ le proteste del patron Iervolino

Nessun accenno, invece, alle dure parole del presidente della Salernitana Iervolino nel post del derby campano perso nel recupero col Napoli. L’audio degli episodi contestati del match saranno resi noti solo la prossima settimana, ma più volte a Open Var si è discusso anche dell’attualità. A tal proposito, Trefoloni si è detto soddisfatto dell’operato degli arbitri nel corso dell’ultimo turno di campionato.

“C’è stata una risposta molto positiva di tutti i ragazzi, siamo soddisfatti della giornata. Siamo gratificati dall’atteggiamento” ha detto. Dunque, ignorate le proteste di Iervolino, arrivato a invocare le dimissioni Rocchi. Per le sue esternazioni la Procura Federale ha dovuto aprire un fascicolo: la settimana prossimo il numero uno granata è atteso a Roma.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...