Virgilio Sport

Pagelle di Milan-Cagliari 5-1: Bennacer e Pulisic aprono, Reijnders e Leao chiudono. Nandez non basta

Top e flop della partita Milan-Cagliari, valevole per la 36a giornata di Serie A 2023/2024: show offensivo dei rossoneri che dilagano con 5 gol. Eccessivo il passivo per i sardi.

Pubblicato:

Alessio Raicaldo

Alessio Raicaldo

Sport Specialist

Un figlio che si chiama Diego e la tesi di laurea sugli stadi di proprietà in Italia. Il calcio quale filo conduttore irrinunciabile tra passione e professione. Per Virgilio Sport indaga, approfondisce e scandaglia l'universo mondo dello sport per antonomasia

Il Milan batte 5-1 il Cagliari e blinda il secondo posto in classifica. Rossoneri in vantaggio già nel primo tempo grazie al gol di Bennacer. Nella ripresa è Pulisic, ben imbeccato da Leao, a siglare la rete del raddoppio. I sardi, alle prese con la lotta salvezza, non mollano e trovano con Nandez il modo di rimettersi in carreggiata. Proprio quando la situazione sembrava potesse diventare recuperabile è arrivata la doccia fredda con Reijnders al terzo gol in stagione. Chiudono i conti Leao e ancora una volta Pulisic.

Milan-Cagliari, la chiave della partita

Stefano Pioli non ha più nulla da perdere né nulla da guadagnare. Anche per questo, forse, si lancia in una serie di cambi dal primo minuto quanto meno coraggiosi. Più pragmatico Ranieri che deve pensare a portare a casa la missione salvezza. La partita la fa il Milan, col Cagliari che prova a ripartire sfruttando gli spazi lasciati dai rossoneri. A sbloccarla è un protagonista inatteso: Bennacer che sfrutta una respinta corta per insaccare a porta praticamente sguarnita.

Nella ripresa entra Leao e serve a Pulisic l’assist per il 2-0. Tutto finito? No perché i sardi sono motivati e continuano ad attaccare. Da un cross di Zappa arriva l’inserimento vincente di Nandez che riapre i giochi. Ma proprio quando l’inerzia della partita sembra stia per cambiare arriva una conclusione da fuori di Reijnders per il 3-1 del Diavolo. Il passivo poi diventa ingeneroso per i sardi, con Leao e ancora una volta Pulisic che infieriscono sul team rossoblù.

Clicca qui per rivivere le emozioni del match

Milan, cosa ha funzionato

L’obiettivo è stato già sostanzialmente raggiunto ma il Milan è rimasto sul pezzo. Contro un avversario fortemente motivato, il Diavolo ha fatto il suo dovere con Pioli che si è divertito a rimescolare le carte.

Milan, cosa non ha funzionato

Proseguono le amnesie di Tomori, protagonista in negativo dell’1-2. Anche Giroud poco convincente, tant’è che è stato sostituito dopo appena un tempo.

Le pagelle del Milan

  • Sportiello 6,5 Una discreta parata su Prati poi un’altra su Shomurodov che era in offside. Sempre sul pezzo.
  • Kalulu 6 Torna titolare e fa il suo senza strafare ma provando all’occorrenza a partecipare alla manovra offensiva.
  • Gabbia 6 Un paio di sbavature che non condizionano la sua prestazione. Che resta sufficiente. (Dal 46′ Tomori 5,5 Si addormenta sull’inserimento di Nandez).
  • Thiaw 6 Non sempre impeccabile quest’anno, stavolta fa le cose per bene.
  • Florenzi 6 Suoi praticamente tutti i piazzati. Non è Theo ma lo sostituisce degnamente. (Dal 68′ Theo Hernandez 6,5 Entra per dar vita alle consuete scorribande sull’out mancino col fido compare Leao).
  • Musah 5,5 Ogni tanto si impappina palla al piede facendo rumoreggiare San Siro.
  • Bennacer 7 Corre per due e in più segna. Difficile chiedergli di più oggi. (Dall’84’ Pobega ng).
  • Reijnders 7 Prova un paio di imbucate offensive niente male. Presente in entrambe le fasi. Suo il gol del 3-1 che chiude la gara.
  • Chukwueze 6 Entra nell’azione del gol. Poi alterna cose buone ad altre meno ma tutto sommato c’è. (Dal 46′ Leao 8 Talvolta lezioso ma quando fa valere le sue doti fisiche e tecniche per gli avversari sono dolori: rivedere azione del 2-0 per conferma. Poi il gol che è una meraviglia).
  • Giroud 5,5 Cade nella trappola di Yerri Mina. (Dal 46′ Okafor 6 Il suo compito è portare a spasso Yerri Mina).
  • Pulisic 8 Primo tempo a sinistra, nel secondo poi torna a destra. Il gol arriva grazie a Leao ma l’americano è sempre tra i più propositivi. Nel finale arriva anche la gloria della doppietta.

Top e flop del Cagliari

  • Nandez 6,5 Il bello di Nandez è che puoi schierarlo dove vuoi e garantisce quasi sempre la prestazione. Perfetto l’inserimento da mezzala sul gol dell’1-2.
  • Zappa 6,5 Buono spunto e cross perfetto per il gol di Nandez.
  • Yerri Mina 6 Con Giroud fa valere il fisico e vince il duello. L’ingresso di una punta mobile come Okafor lo costringe ad un’interpretazione diversa del ruolo e il colombiano fa più fatica.
  • Luvumbo 5 Ha un paio di possibilità in contropiede, specialità della casa, ma sbaglia sempre la giocata.
  • Shomurodov 5,5 Una sola occasione ma in offside. Poi ben controllato dalla retroguardia rossonera.

Milan-Cagliari: il tabellino della gara

Marcatori: 36′ Bennacer, 59′ Pulisic, 63′ Nandez, 74′ Reijnders

Milan (4-3-3): Sportiello; Kalulu, Gabbia (dal 46′ Tomori), Thiaw, Florenzi (dal 68′ Theo Hernandez); Musah, Bennacer (dall’84’ Pobega), Reijnders; Chukwueze (dal 46′ Leao), Giroud (dal 46′ Okafor), Pulisic. A disp.: Nava, Torriani; Calabria, Caldara, Terracciano; Adli, Pobega, Zeroli; Jovic. All.: Pioli.

Cagliari (4-5-1): Scuffet; Zappa, Mina (dall’88’ Wieteska), Dossena (dal 76′ Azzi), Obert; Nandez (dal 76′ Lapadula), Sulemana, Deiola (dal 75′ Oristanio), Prati, Luvumbo; Shomurodov (dall’82’ Mutandwa). A disp.: Aresti, Radunovic; Di Pardo, Hatzidiakos; Mancosu, Viola; Kingstone, Pavoletti, Petagna. All.: Ranieri.

Arbitro: Simone Sozza

Ammoniti: al 28′ Bennacer (M), al 33′ Gabbia (M), al 69′ Mina (C)

Recupero: 1′ pt; 3′ st

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...