Virgilio Sport

Pagelle Milan-Frosinone 3-1: Jovic si sblocca, Pulisic gol su assist pazzesco di Maignan!

Tomori si fa perdonare firmando il gol del 3-0, Brescianini accorcia le distanze, Pioli puntella la panchina

02-12-2023 22:42

Marco Festa

Marco Festa

Giornalista

Frequentatore di stadi ed esperto di calcio, ama agganciare e far domande a idoli e futuri campioni. Anzi, spesso precorre gli addetti ai lavori e li scova prima di loro

Secondo successo consecutivo in campionato, momentaneo -3 dall’Inter e Juve di nuovo a -4: il Milan vince 2-0 al “Meazza” contro il Frosinone e prova a ripartire dopo la sconfitta in Champions League contro il Borussia Dortmund.

Jovic e Pulisic a bersaglio, rossoneri al terzo risultato utile consecutivo e alla seconda vittoria di fila in casa in Serie A. Prove di riscatto in attesa di svuotare l’infermeria.

Milan-Frosinone, la chiave della partita

La tenacia del Milan personificata da Maignan, che aziona la legge del classico gol sbagliato, gol subito. Cuni si divora il vantaggio ipnotizzato dal portiere francese e il Milan è cinico nel punire i ciociari sul ribaltamento di fronte con Jovic. Il top-player è tra i pali e non è un caso che dai suoi piedi parta l’assist per il gol della sicurezza.

Rivivi il live di Milan-Frosinone

Le pagelle del Milan

  • Maignan 7.5: Ipnotizza Cuni, che prova a superarlo con uno scavetto infiammando il “Meazza” e un minuto dopo il Milan passa in vantaggio. Nel secondo tempo strepitoso assist per Pulisic imbeccato di prima intenzione con una precisione disarmante. Come sempre, semplicemente decisivo. Incolpevole sul gol di Brescianini.
  • Calabria 6: Una sbavatura nel secondo tempo nel complesso di una prestazione senza infamia e senza lode.
  • Tomori 6: Sanguinosa la palla persa che permette a Cuni di presentarsi a tu per tu con Maignan. Titubante. Si fa perdonare con il tap-in vincente su torre di Jovic. Sua la firma sul 3-0.
  • Theo Hernandez 7: Generoso nel tamponare l’assenza di Thiaw con una prestazione al servizio di Pioli e della squadra, tiene bene Cuni e quando ne ha l’occasione prova a proiettarsi nell’area di rigore avversaria. Non rinuncia a essere determinante pennellando sulla testa di Jovic il pallone che poi Tomori mette in porta per il 3-0 finale. L’unico neo è la punizione di Brescianini che lascia passare e s’infila alle spalle di Maignan.
  • Florenzi 6.5: Gioca da terzino sinistro, ma rientrando sul destro non disdegna giocate mai banali. Annulla lo spauracchio Soulé.
  • Musah 6.5: Centra il palo su assist di Jovic, ma è poco male perché il gol non sarebbe stato convalidato per una posizione di fuorigioco. Moto perpetuo, uomo ovunque.
  • Reijnders 5: Non riesce a prendere in mano le redini del gioco. Evanescente (34′ st Bennacer sv: Mancava da maggio. Ritorna dopo il lungo stop, entra col sorriso e si gode l’applauso del “Meazza”).
  • Chukwueze 6.5: Sfiora il secondo gol di fila tra Champions e campionato con una conclusione deviata in maniera provvidenziale e fortunata da Okoli. Pennella in mezzo il pallone che costringe Romagnoli ad alzare un campanile tramutato in oro da Jovic (19′ st Adli 6: Fosforo e geometrie per condurre in porto un successo importante).
  • Loftus-Cheek 6.5: Dà il la all’azione che culmina con il vantaggio del Milan, firmato da Jovic. Lotta su ogni pallone, prezioso in fase di possesso, non possesso e transizione positiva (34′ st Pobega sv: Entra a giochi ormai fatti).
  • Pulisic 7: Quando ha l’opportunità punta e salta sistematicamente Monterisi. Non si nasconde, chiama palla, fino a essere pescato con un lancio millimetrico da Maignan: aggancio, freddezza e tocco sotto per il quinto gol in campionato con il Milan (33′ st Traore sv: Dentro a risultato ormai acquisito).
  • Jovic 7: Non segnava da fine maggio quando indossava ancora la maglia della Fiorentina. Si coordina alla perfezione col mancino per la conclusione che non lascia scampo a Turati. Primo gol con la maglia del Milan. Nel secondo tempo prolunga di testa per Tomori, che fa 3-0. In crescita (40′ st Camarda sv: Si gode un altro boato dei suoi tifosi).
  • Pioli (allenatore) 6.5: Voleva una reazione da parte dei suoi uomini dopo il ko per 3-1 in casa contro il Borussia Dortmund e la ottiene nonostante le assenze.

Milan: tutti gli impegni dei rossoneri

Frosinone, top e flop

  • Brescianini 6: Mette in mezzo un pallone tagliato, che la difesa del Milan fa passare fatalmente. Entra col piglio giusto contro il “suo” Milan.
  • Oyono 6: Pericoloso con un turo dalla distanza nel primo tempo, cala alla distanza.
  • Ibrahimovic 5.5: L’unico nell’attacco del Frosinone ad avvicinarsi alla sufficienza con qualche sortita degna di nota.
  • Soulé 5: Domato da Florenzi, non riesce a entrare mai in partita.
  • Cuni 5: Si divora il gol del vantaggio a tu per tu con Maignan facendo arrabbiare Di Francesco per la mancanza di cinismo, pagata a carissimo prezzo dal Frosinone che va sotto subito dopo il suo errore.
  • Barrenechea 5: Rischia il rosso con un’entrata dura su Theo Hernandez. Era diffidato, salterà la sfida con il Torino. Fuori giri.

La pagella dell’arbitro Marchetti

A dirigere il match allo stadio “Meazza” è stato Matteo Marchetti della sezione di Ostia Lido, coadiuvato dagli assistenti di linea Vivenzi e Fontemurato. Quarto ufficiale Forneau. Al VAR dove hanno operato Paternia e Pairetto. Ordinaria amministrazione e nessuna necessità di ricorrere ai check se non per un rapido controllo della regolarità della posizione di Tomori in occasione del 3-0. Voto 6.

Il tabellino di Milan-Frosinone

MILAN-FROSINONE 3-1

MARCATORI: pt 43′ Jovic; st 15′ Pulisic, 29′ Tomori, 36′ Brescianini.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Tomori, Theo Hernandez, Florenzi; Musah, Reijnders (34′ st Bennacer); Chukwueze (19′ st Adli), Loftus-Cheek (34′ st Pobega), Pulisic (33′ st Traore); Jovic. A disp.: Nava, Mirante, Romero, Krunic, Camarda, Jimenez, Simic, Bartesaghi. All.: Pioli.

FROSINONE (4-3-3): Turati; Monterisi (41′ st Cheddira), Romagnoli, Okoli, Oyono; Bourabia (1′ st Brescianini), Barrenechea, Reinier (12′ st Gelli); Soulè, Cuni (21′ st Kaio Jorge), Ibrahimovic (21′ st Caso). A disp.: Frattali, Cerofolini, Baez, Lulic, Garritano, Kvernadze, Vanzelli. All.: Di Francesco.

ARBITRO: Marchetti di Ostia Lido.

NOTE: Ammoniti: Barranechea (F), Jovic (M), Pioli (M).

Serie A: la classifica aggiornata

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Sassuolo - Napoli
Inter - Atalanta
SERIE B:
Venezia - Cittadella
Pisa - Modena

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...