Virgilio Sport

Pellegatti: Ho espresso un desiderio nella notte di San Lorenzo

La storica voce di Milan Channel si affida alle stelle cadenti

11-08-2019 10:43

In attesa delle stelle in campo, meglio affidarsi alle stelle cadenti. Il Milan resta ancora un punto interrogativo aspettando la fine del mercato e la crescita del lavoro di Giampaolo. L’amichevole con i kosovari non fa testo più di tanto ma la paura che la squadra sia incompleta resta. L’allenatore sicuramente può far crescere il gruppo ma la domanda che si fanno in molti è sempre la stessa: chi segna? Con Piatek involuto, Andrè Silva che convince poco (e che potrebbe andar via) e Leao che è appena arrivato ed avrà bisogno di tempo, l’interrogativo è lecito ed è quello che si pone Carlo Pellegatti.

LE STELLE – La storica voce di Milan Channel sul suo canale Youtube esprime un desiderio e rivela: “Le idee su cosa servisse al Milan mi si sono più illuminate nella notte di San Lorenzo e sotto le stelle ho espresso un desiderio impegnativo, difficile da realizzarsi ma i sogni sono così: la partita con la squadra del Kosovo mi ha confermato i problemi del Milan. Non la difesa, poco impegnata, ma là davanti bisogna lavorare. Piatek ha confermato i suoi limiti, non riesce a esaudire i desideri del tecnico, Leao ha qualche difficoltà sul piano tecnico. Anche Correa se verrà sarà messo dietro le due punte e sono le due punte il problema. Ecco perchè ho espresso un desiderio nella notte di San Lorenzo”.

LE REAZIONI – Quale sia in realtà Pellegatti non lo dice ma scatena la fantasia dei tifosi che sul web commentano: “San Lorenzo fai il miracolo, trova una squadra ad Andrè Silva”. La maggioranza si schiera compatta: “Il sogno è Dybala” ma c’è spazio anche per altri sogni: “Prendiamo Icardi. Immagino 70000 fischietti il prossimo febbraio e due orecchie rivolte verso la nord dopo una doppietta Sarebbe ORO”. La confusione è tanta: “Piatek è già diventato un brocco?” o anche: “Leao ha potenzialità ma è arruffone, tanto fumo” oppure: “Io non perderei ancora tanto tempo con Correa,non mi sembra il giocatore che ci faccia fare il salto di qualità in attacco” oppure: “Io Prenderei Depay o Everton”. Le liste sono tante: “Fuori Castillejo, Laxalt, Strinic, Calganoglu, Andre Silva… dentro Dybala” e infine: “Sarà vecchio, magari non sarà più ai livelli di qualche anno fa..ma IL GIOCATORE che farebbe la differenza in questa squadra e che aiuterebbe ancora di più Piątek a segnare è solo uno: ZLATAN IBRAHIMOVIC”.

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...