Virgilio Sport

Per Chirico serve clausola speciale nel contratto di Allegri

"Agnelli non è Adani, le sue critiche vanno accettate"

06-05-2019 09:14

Per Chirico serve clausola speciale nel contratto di Allegri Fonte: Ansa

Resta o va via? A giorni si conoscerà il futuro di Massimiliano Allegri. L’incontro con il presidente Agnelli dovrebbe servire teoricamente solo a fare il punto sulle mosse per la prossima stagione e a definire obiettivi ed esigenze di mercato. C’è chi ipotizza altri scenari, con l’ombra di Conte che si starebbe facendo sempre più grande, e chi ritiene che il tecnico rimarrà in bianconero solo con un rinnovo ed adeguamento. Per Marcello Chirico il mistero è relativo: Allegri sarà ancora l’allenatore della Juve ma il giornalista, volto noto di 7Gold, ha un suggerimento per la società.

LA PROPOSTA – Su Il Bianconero Chirico, che non ha mai risparmiato critiche ad Allegri, scrive: “Fossi un dirigente della Juventus FC, proporrei di inserire nel nuovo contratto una clausola ad hoc che liberasse in maniera definitiva e consensuale Allegri in caso di eliminazione in Champions. Perché non basta accontentarsi di 3 partite giocate bene (Valencia, Manchester Utd e Atletico Madrid) per pensare di aver fatto il proprio dovere, addebitando poi alle assenze importanti l’eliminazione con l’Ajax. Troppo facile e troppo comodo”. Un’ipotesi che sembrerebbe fantacalcio: chi accetterebbe un simile contratto-capestro? Sarebbe però l’unica soluzione per fare accettare a Chirico la conferma dell’allenatore livornese.

LA SVOLTA – La tesi è che se alla Juve arrivare secondi è l’equivalente di perdere, come va considerato arrivare ottavi in Europa? Allegri dovrebbe, dunque, cambiare parecchio per meritare la riconferma: “Del resto, non penso Ronaldo sia venuto a Torino per accontentarsi dello scudetto, così come resto convinto sia stato acquistato proprio con lo scopo di vincere la Maledetta. Come capitò con Platini e Boniek, e ricapitò poi con Gianluca Vialli. Va rivisto il modo di stare in campo e di affrontare le partite (Max sarà disposto a cambiare filosofia?), Ci sarà tanto da parlare e molti temi su cui confrontarsi. E se riconferma sarà – come pare – anche Allegri dovrà accettare critiche e determinate condizioni. Perché Agnelli non è Adani”.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...