Virgilio Sport

Plusvalenze, autogol Procura può far annullare processo: caos social

Venerdì attesa la prima sentenza ma un vizio di forma potrebbe invalidare tutta l'inchiesta sulle plusvalenze fittizie

Pubblicato:

Domani saranno ascoltati Agnelli, De Laurentiis e gli altri dirigenti dei club coinvolti nell’inchiesta sulle plusvalenze fittizie, dopo la richiesta dell’accusa di lunghe inibizioni per tutti. Venerdì dovrebbe arrivare anche la prima sentenza ma c’è un caso messo in risalto da La Repubblica che rischia di far saltare tutto il Processo. Un grossolano autogol capace di polverizzare l’intero procedimento e “salvare” Juventus, Napoli e tutte le altre società implicate.

Un vizio di forma potrebbe annullare il Processo plusvalenze

Scrive La Repubblica che il primo atto dell’indagine è una lettera in cui la Covisoc invia quella che in un processo ordinario si definirebbe la “notizia di reato” alla Procura. Secondo le accuse, però, non lo è: scrive infatti la Covisoc di avere avuto «pregresse interazioni» con la Procura, e richiama una nota di sei mesi prima, ossia del 14 aprile. In cui la Procura avrebbe fornito alla Covisoc «indicazioni interpretative» per rintracciare possibili plusvalenze gonfiate.

Le difese degli accusati hanno chiesto di avere accesso a quella nota. Ma è stata negata: per la Procura, non è attinente. Messa così, quasi una violazione del diritto di accesso agli atti. Soprattutto perché in quella nota erano contenute le “indicazioni interpretative” su come rintracciare possibili plusvalenze gonfiate.

Non sarebbero stati rispettati i 30 giorni per aprire l’indagine

Questo significa che la lista di operazioni su cui si è concentrata l’indagine è figlia di quelle interpretazioni. Inoltre, la Procura aveva già notizia di irregolarità e se così fosse, vorrebbe dire che Chinè non ha rispettato il termine di 30 giorni per aprire un’indagine, un vizio potenzialmente sufficiente a minare l’intero processo.

I tifosi ironici sul caso-plusvalenze

Fioccano le reazioni: “Che topica…. Complimenti per la lucidità di analisi e lettura delle carte e della vicenda”, oppure: “Le richieste della Procura Federale per i dirigenti di serie A sul caso plusvalenze magicamente sui social sono già diventate sentenze di condanna, in quell’abitudine tutta italiana di sentenziare prima della fine dei processi”

Molti sottolineano la strana rapidità del processo: “Quando c’è di mezzo la Juve improvvisamente la burocrazia in Italia viene snellita come fossimo un paese nordico. Ci vorrebbe più Juve ovunque evidentemente per oliare i meccanismi dello Stato”

C’è chi osserva: “Però per la data di Bologna Inter é cresciuto prima il muschio” e infine: “Chiedere la stessa condanna per De Laurentiis e Agnelli è come paragonare una multa per eccesso di velocità con uno che da anni gira con targa ed assicurazione falsa per poi ridere degli autovelox”.

Chi vorresti come prossimo numero 10 della Juventus? Dì la tua rispondendo al nostro sondaggio!

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...