Virgilio Sport

Razzismo, Juve nel mirino di Cisse: insulti durante gara under 16, la denuncia

L'ex centravanti di Liverpool e Lazio, Djibril Cisse, contro la Juventus: un ragazzo dell'Under 16 bianconera accusato di razzismo durante una partita amichevole. Il post.

18-08-2023 20:47

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Un brutto episodio al centro di un’infuocata denuncia social. A scatenarla Djibril Cisse, che stava assistendo a un match di suo figlio Prince Kobe. Nel mirino dell’ex attaccante del Liverpool, con un passato in Italia tra le fila della Lazio, è finita la Juventus. L’ex bomber, infatti, ha denunciato un presunto episodio di razzismo che sarebbe avvenuto nel corso di una partita amichevole tra le squadre under 16 dei bianconeri e dei Reds, dove appunto milita suo figlio.

Razzismo in Juve-Liverpool U16: l’accusa di Cisse

Il figlio di Cisse, Prince Kobe, gioca proprio nelle giovanili del Liverpool. Secondo l’ex attaccante francese, un ragazzino dello Juventus avrebbe apostrofato in malo modo un calciatore dei Reds, utilizzando il termine “negro”. Ferma e accorata la denuncia di Cisse sui social. Attraverso una storia Instagram, rilanciata anche su Twitter, l’ex centravanti francese ha accusato senza mezzi termini la società bianconera.

Il post di Cisse: gravi accuse alla Juventus

Questo il testo della “story” dell‘ex centravanti della Lazio: “Ora è troppo. Durante la partita fra Liverpool e Juventus Under 16 (in cui mio figlio Prince Kobe stava giocando) un ragazzino della Juve ha chiamato uno del Liverpool “negro”. Lo staff del Liverpool ha dovuto fermare la partita. Juventus, cosa farai ora? È una vergogna, un ragazzino di 15 anni. Juventus, devi agire fortemente e subito. Vergogna”.

Le scuse dell’allenatore e la promessa della Juve

L’episodio ha avuto comunque un seguito. Al termine della partita, infatti, l’allenatore della Juventus Under 16 ha portato il presunto responsabile negli spogliatoi del Liverpool. Il calciatore si è scusato per il brutto episodio e il tecnico, a nome della società, ha fatto sapere allo staff del Liverpool che nei confronti del ragazzo saranno presi provvedimenti. Ma ci vorrà del tempo perché a Cisse possa passare l’arrabbiatura, a giudicare dalla durissima reazione sui social.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...