,,
Virgilio Sport SPORT

Retroscena su stipendio Donnarumma aumenta rabbia tifosi

Al Psg il portiere guadagnerà inizialmente un milione in meno di quanto gli offriva il Milan

Quando hanno letto il retroscena rivelato dall’Equipe (e pubblicato poi dalla Gazzetta dello sport) sull’ingaggio effettivo di Donnarumma a Parigi molti tifosi del Milan sono saltati dalla sedia. Il portiereguadagnerà al Psg almeno un milione in più rispetto all’ultimo contratto col Milan, ma anche uno in meno di quanto il club rossonero era pronto a garantirgli in caso di rinnovo. L’azzurro al Psg infatti ha un ingaggio di 7 milioni netti (esclusi bonus personali e di squadra). In ogni caso si è molto distanti dai 12 milioni netti di cui si è sempre favoleggiato come richiesta di Raiola.

Il portiere della Nazionale guadagnerà, almeno all’inzio, meno del collega Keylor Navas e la firma apposta sul contratto prevede anche una serie di regole da dover rispettare, dal non fare commenti negativi contro il club o sulle scelte tattiche della squadra al tenersi lontano dai portali di scommesse.

Ordine si prende la rivincita sui social

Sul tema interviene anche Franco Ordine. La firma de il Giornale posta l’articolo su Donnarumma e scrive su twitter: “Dedicato a tutti gli espertoni che mi sfottevano quando scrivevo che rischiava di stare a spasso e che andava via solo per consentire al suo manipolatore di incassare la commissione”.

I tifosi del Milan furiosi su twitter

Fioccano le reazioni dei tifosi: “Il tutto dovrebbe far ancora più riflettere sulla gestione dell’ultimo biennio. Io farei analisi ed eventualmente autocritica, piuttosto che evidenziarne e rivendicarne rivalse di qualsivoglia natura” o anche: “Non vi passa mai per l’anticamera del cervello che abbia fatto una scelta legata anche all’ambizione personale? Molto semplicemente avete visto chi ha in rosa il Psg? Sarebbe più interessante capire come verrà pagata questa commissione, dato che a come ho capito commissioni mostre agli agenti non si possono pagare in Francia” e ancora: “Sappiamo tutti che con un altro procuratore sarebbe ancora qua. Bisognerebbe conoscere il fatidico contratto con Mino, giusto per capire se è solo riconoscenza familiare o hanno messo nero su bianco il “ricatto”…”.

C’è chi scrive: “Anch’io l’avevo pensato, credo che dopo il muro contro muro Milan , procuratore senza nessuna offerta esosa , avrebbero accettato anche meno , piuttosto di rimanere disoccupato. Non credo che gli sceicchi siano benefattori e neppure stupidi, altrimenti sarebbero dei morti di fame” o anche: “Resta sempre un moccioso viziato! Di che parliamo?!” e infine: “A me non me lo toglie di testa nessuno. Nel contratto tra il ragazzo e Raiola c è una bella clausola che sostanzialmente dice tu sei mio e di nessun club. Sarebbe anche legittimo se non fosse per il fatto che poi chi investe sul calciatore è il club e non il procuratore”.

SPORTEVAI | 24-07-2021 10:10

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...