Virgilio Sport

Roma-Lecce, Mourinho: "Nostra rosa ha limiti. Andremo a San Siro cercando la sorpresa"

È un José Mourinho realista quello che si presenta ai microfoni di Mediaset. Un primo tempo pessimo della Roma, salvata dai cambi nella ripresa.

Pubblicato:

Roma-Lecce, Mourinho: "Nostra rosa ha limiti. Andremo a San Siro cercando la sorpresa" Fonte: Getty Images

Il tecnico della Roma José Mourinho ha parlato ai microfoni di Mediaset dopo la vittoria giallorossa per 3-1 all’Olimpico contro il Lecce negli ottavi di finale di Coppa Italia. La Roma ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva tra Serie A e Coppa Italia, e non fa meglio nelle competizioni nazionali dallo scorso settembre (tre in quel caso).

Prestazione scialba quella della Roma, limitata ancora una volta dall’assenza di alcuni titolari al momento insostituibili come Mourinho ripete da mesi:

“E’ vero, la nostra rosa ha dei limiti e li conosciamo. Maitland e Sergio hanno dato più qualità e opzioni. Il nostro progetto crescerà poco a poco”.

Ora i quarti, e questo vuol dire che mancano appena tre partite alla vittoria di un trofeo importante. Tuttavia il prossimo turno sarà coi Campioni d’Italia dell’Inter, una sfida per la quale servirà una Roma differente:

“Manca tanto ancora. C’è qualche partite e la sosta. L’Inter è la rosa più forte di campionato e Coppa Italia. Abbiamo la partita più difficile ma andremo lì cercando la sorpresa”.

A Mourinho viene chiesto poi un bilancio di questi primi sei mesi di lavoro nella Capitale:

“Emotivamente e dal punto di vista della passione e della felicità di lavorare per la Roma dico che sono felice 11. Sono contento di stare in un luogo dove aiuto gli altri e a gente si fida. Non potrei essere più felice. Calcisticamente finire tra il quarto e ottavo posto non è quello che voglio. E’ un momento, prossima stagione staremo meglio. Oggi nel primo tempo ero frustrato. Abbiamo fatto una partita orribile e difficile da commentare. In questo momento non cambierei il mio posto e il progetto per nessun altro. Ho dato la mia parola per tre anni e prima di tre anni non me ne vado. E’ anche il mio progetto”.

Successivamente, Mourinho evidenzia i limiti della propria rosa spiegando di cosa la squadra avrebbe veramente bisogno:

“Il tuo concetto di tecnica è diverso dal mio (Mou risponde al giornalista, ndr). Per me la base della tecnica è che tu non sbagli passaggi di 10 metri. Dopo vengono le scelte, perché fare un passaggio e non un altro. Per tanta gente è un concetto diverso. La partita è stata tatticamente povera e a noi succede spesso. Quando perdiamo palla siamo noi a perderla e non gli altri a recuperarla”.

Infine, lo Special One pensa alle emozioni che proverà nel tornare a San Siro contro l’Inter, una delle squadre dalle quali Mou ha tirato fuori il meglio nella propria carriera:

“Non lo so, mi devo preparare emotivamente come ho fatto nella partita di campionato. Devo cercare di non avere emozioni. Sono tornato a San Siro contro il Milan e i hanno detto di tutto. La gente in questo caso non lo farà ma vediamo. Vado con l’intenzione di fare la partita con al Roma così come gli interisti faranno la partita con la loro squadra”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...