Virgilio Sport

Simeone spazza via quel che resta della Juve: Allegri in crisi

L'Hellas Verona vince 2-1 contro la Juventus grazie ad una stupenda doppietta del cholito Simeone nel primo tempo. Inutile il gol nel finale di McKennie, la Juve ora è in crisi.

Pubblicato:

E ora lo possiamo dire davvero: è iniziata la crisi della Juventus di Massimiliano Allegri. Allo stadio Bentegodi di Verona, i bianconeri cadono per 2-1 contro l’Hellas dopo un avvio terrificante, con due gol subiti nel giro di tre minuti da parte del Cholito Simeone, indemoniato negli ultimi quattro giorno. Di McKennie il gol inutile della Vecchia Signora, ma qualcosa tra le file bianconere non funziona. Nessuno riempie l’area di rigore, Dybala si sbatte ma è poco incisivo in zona gol, la difesa non riesce ad essere solita e il centrocampo è senza qualità nonostante il rientro di Arthur. Si alzano le critiche verso Allegri, per la prima volta in bilico dopo la seconda sconfitta consecutiva dopo il 2-1 rimediato pochi giorni fa contro il Sassuolo.

Hellas Verona-Juventus, le formazioni iniziali e il tabellino

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Danilo, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Cuadrado, Bentancur, Arthur, Rabiot; Dybala, Morata. All. Massimiliano Allegri

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Montipò; Dawidowicz, Günter, Casale; Faraoni, Tamèze, Miguel Veloso, Lazovic; Barak, Caprari; G.Simeone. All. Igor Tudor

Gol: Simeone (11′; 14′ ) – McKennie 80′

Ammoniti: Lazovic (14′); Danilo (29′); Casale (57′); Faraoni (61′); Arthur (61′); Gunter (76′); Morata (76′)

Espulsi: –

Hellas Verona-Juventus, la cronaca in breve

Avvio shock della Juventus, che dopo 11 minuti si trova già in svantaggio grazie al gol del Cholito Simeone, ancora scatenato dopo il poker della scorsa giornata: Arthur perde palla sulla trequarti e manda in porta Barak. Conclusione respinta da Szczesny, Simeone parte in posizione regolare e segna sulla ribattuta. 1-0 Hellas Verona e piovono critiche dagli spalti per Max Allegri.

Ma ancora più incredibile è il raddoppio dei gialloblu, ancora con Simeone, al minuto 14, con una conclusione a giro che muore all’incrocio dei pali della porta coperta da Szczesny. Al 28′ Simeone si vede annullare anche la tripletta personale per un fallo precedente su Arthur. Scatenato però Simeone

L’occasione più pericolosa per la Juventus è al minuto 44 con la traversa di Paulo Dybala: pessima palla persa di Veloso, che sulla trequarti colpisce la schiena di Bentancur. Sinistro a giro della Joya, solo il legno dice di no.

La Juventus, dopo molte peripezie e dopo un secondo tempo giocato molto meglio, trova il gol a 10 minuti dalla fine con l’americano Weston McKennie: Danilo pesca il compagno al limite, controllo e botta sotto l’incrocio. Secondo gol consecutivo per l’ex Schalke.

Hellas Verona-Juventus, la nuova classifica

Grazie a questa stupenda vittoria l’Hellas Verona si erge addirittura fino al settimo posto in Serie A scavalcando proprio la Juventus, anche se le due squadre sono a pari punto a quota 15. Quasi surreale il dato sui gol fatti in campionato: 15 quelli della Juve, ben 24 quelli del Verona.

Tags:

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...