Virgilio Sport

Sofia Goggia si sfoga: "Ho pianto tutta la mattina, gamba sparita"

La discesista azzurra le sta provando tutte per tornare in pista ed essere competitiva almeno per la discesa olimpica, ma è durissima.

Pubblicato:

I giorni passano e Sofia Goggia stringe i denti per recuperare in tempo per la gara di discesa olimpica di Pechino, dove proverà a difendere l’oro conquistato quattro anni fa a Pyeongchang. L’Azzurra, vittima di un brutto infortunio causato da una caduta a Cortina lo scorso 23 gennaio, sta provando a fare un miracolo, anche se le ultime notizie sulle sue condizioni non sono incoraggianti.

Sofia Goggia: “Ho pianto tutta la mattina”

Ho pianto tutta la mattina, il carico emotivo è enorme, allucinante. Meno male che almeno un oro ce l’ho a casa. Pensa se non avessi nemmeno quello”, sono le sue parole alla Gazzetta dello Sport prima dell’allenamento. “Star bene è ancora un miraggio. Però ci sono, con un po’ di dolori. Proviamo giorno dopo giorno, poi vediamo. Non garantisco niente. Con gli arti bloccati quando scio va bene. È quando cammino che un po’…”.

Sofia Goggia: “La gamba è sparita”

La sciatrice bergamasca fa chiarezza sulle sue condizioni fisiche: “Dolore mentre scio non ne sento, ma è chiaro che devo rinforzare ancora la gamba perché dopo quattro giorni mi era praticamente sparita. Adesso l’ho gonfiata un po’, ma è chiaro che avendo ciò che ho avuto, tra testa del perone, legamenti strappati…”.

“Quella è una zona in cui passano parecchi tessuti, e parte della catena quando la attivi passa da lì. Vediamo, non mi aspetto nulla. Vedo di giorno in giorno come va. La palestra? Devo farne il giusto, perché devo dare il tempo biologico di recuperare, più il fuso, più quello per rinforzare le gamba e per sciare. Devo calibrarmi. Vediamo. È già bello essere qua. Ho tolto le stampelle dopo due giorni dall’infortunio, ho fatto di tutto per accelerare il processo, ma ci sono tempi che puoi forzare e altri che invece devi comunque rispettare”.

Sofia Goggia verso il no al SuperG

Difficilmente l’Azzurra recupererà in tempo per il SuperG, ma per la discesa è un altro discorso: “Ora mi concentro su questi giri da SuperG, poi vediamo. Non mi aspetto nulla. Vedo di giorno in giorno come va. Più scio, meglio va e meglio mi sento. Manca ancora una settimana alla discesa, immagino sarà una bella tirata. Sono state due settimane talmente piene che non ho avuto quasi il tempo di capire che sarei partita per l’Olimpiade di Pechino. Sono stata un giorno a casa e poi sono partita per Verona, sono rientrata a Bergamo la sera e la mattina sono partita”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...