,,
Virgilio Sport SPORT

Tifosi Roma rassegnati: addio sogno

Le continue difficoltà per la costruzione del nuovo stadio rivelano una telenovela senza fine

Il calcio italiano fatica a emergere. Da anni analisti, opinionisti e commentatori puntano sul modello inglese, un modello che ha come base di partenza quello dello stadio di proprietà. Ma fatta eccezione per la Juve, le big italiane stanno incontrando moltissime difficoltà nel lanciarsi in questi progetti. 

A Milano la situazione sembra essere bloccata, e in casa Roma quella dello stadio è diventata una vera e propria telenovela come scrive anche ogni Repubblica: “Lo stadio della Roma è ormai un romanzo senza fine: il Comune ha scoperto che sull’area di Tor di Valle pesano ipoteche per 42 milioni di euro e non è nella disponibilità dei costruttori. Roma disorientata, si valutano Tor Vergata o la riqualificazione del Flaminio”. 

La delusione dei tifosi

La notizia di questo nuovo intoppo getta rassegnazione tra i tifosi giallorossi. La questione stadio entra velocemente tra i trend topic dei social e il clima non è di certo allegra: “Lo tirano fuori a mo’ di feticcio sempre in prossimità delle elezioni. Poi o arrestano qualcuno, oppure scelgono zone dove non si potrebbe costruire neanche una capanna di paglia. E lo stadio lo fanno nel 2000mai”. Una situazione che non riguarda solo la Roma: “Dopo 8 anni lo hanno scoperto? – si domanda Marco – Se non fossimo in Italia ci sarebbe da ridere. Stessa cosa a Milano sia chiaro”. 

Il rilancio italiano

Le difficoltà tecniche e burocratiche trovate dalla Roma in questa situazione gettano un’ombra su tutto il potenziale del calcio italiano e sul suo appeal all’estero: “Gli investitori stranieri non verranno mai in Italia a fare certe cose – scrive un tifoso – troppi cavilli, troppi passaggi burocratici, per fare uno stadio ci vogliono minimo 30 anni. Siamo un paese ridicolo”. 

La soluzione alternativa

Ma c’è chi spinge per riqualificare lo stadio Flaminio come spiega Michele: “Onestamente non capisco perché non riqualificare il Flaminio. C’è già, è un bell’impianto peraltro. Unico problema è che è in centro città”. E Apsulo fa notare i problemi: “Capacità di 1000 persone. Posti auto 2000. Zona ad alta densità abitativa. Solo per trovare tutti i permessi, discutere su tutti i ricorsi, si impiegherebbero 1000 anni”. E Michele ribatte ancora: “Sulla capacità stadio, se è stato considerato è perché riuscirebbero ad aumentare i posti. Per il resto è tutta una questione di volontà. Anche a Milano siamo in alto mare. In altri posti (Bergamo e Udine) si sono messi d’accordo in tempo zero”. 

SPORTEVAI | 21-11-2020 11:01

Tifosi Roma rassegnati: addio sogno Fonte: Ansa

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...