,,
Virgilio Sport SPORT

Una big è nella bufera, Allegri è pronto al rientro

Thomas Tuchel verso l'esonero dopo la seconda sconfitta in campionato su due partite per il Psg: l'ex juventino prima scelta di Leonardo.

Due sconfitte su due partite e zero gol realizzati in 180 minuti più recuperi. Ci sarà anche l’attenuante della delusione per la sconfitta nella finale di Champions League di meno di un mese fa e soprattutto quella delle tante assenze a causa dei contagi da Coronavirus, ma in casa Paris Saint-Germain un inizio di campionato così non se lo aspettava nessuno.

E, inevitabili, ecco che fioccano le voci sul possibile esonero di Thomas Tuchel. L’allenatore tedesco è sulla graticola da tempo e già dopo il ko di Lisbona contro il Bayern Monaco l’esonero sembrava certo.

Non è stato così, ma le sconfitte contro Lens e Marsiglia, quest’ultima maturata al termine di una gara infuocata terminata 1-0 per gli ospiti con ben cinque espulsioni nei minuti di recupero, tra le quali quelle di Paredes e Neymar, con il Psg che ha chiuso in otto uomini, hanno fatto riesplodere i malumori di tifosi e società nei confronti dell’ex allenatore del Borussia Dortmund. Il contenimento dei costi resosi necessario anche dalle parti di Parigi a causa della pandemia ha per il momento salvato la panchina di Tuchel, ma lo spettro di Max Allegri è sempre in agguato.

L’ex allenatore della Juventus è sempre la prima scelta del ds Leonardo, che aspetta solo un segnale dalla proprietà per dare vita al cambio di guida tecnica. Il patron del Psg Al-Khelaifi apprezza Allegri, ma il contratto di Tuchel fino al giugno 2021 con ingaggio di circa 5 milioni netti frena per il momento la rivoluzione: il tedesco non ha uno stipendio elevatissimo, ma l’eventuale esonero si sommerebbe alle richieste invece molto esose di Allegri, che al contrario al momento un contratto non ce l’ha più dal 30 giugno scorso, dopo la fine del legame con la Juventus. Il tecnico toscano è pronto per rimettersi in pista dopo un anno di pausa e quella del Psg sembra l’unica panchina scricchiolante di una big europea.

Peraltro Tuchel, dopo la sconfitta contro il Marsiglia, ha anche dovuto subire gli sfottò del collega André Villas-Boas, allenatore portoghese dell’OM tornato sulla finale di Champions: “Tuchel si è rivolto a me dicendomi che avrei dovuto giocare alla lotteria. Io gli ho risposto: ‘Hai giocato alla lotteria prima della partita con l’Atalanta?’. Ho molto rispetto per lui. Sono dieci anni che dominano in Francia, hanno speso un miliardo. Vogliono vincere la Champions, ma non ci sono ancora riusciti”.
 

OMNISPORT | 14-09-2020 10:10

Una big è nella bufera, Allegri è pronto al rientro Fonte: Getty images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...