SPORT
  1. Home
  2. ESPORT

University Esports Series: ecco come è andata a Milano

Vittoria schiacciante del Politecnico di Torino con un secco 3-0, che accederà direttamente agli University eSports Masters

Siamo stati alle University eSport Series per seguire l’evento eSportivo che ha coinvolto, lo scorso 6 luglio, i player universitari italiani in un torneo nazionale sul titolo League of Legends. L’iniziativa, organizzata da PG eSports in collaborazione con Msi Gaming Italia, Cus Milano/ Cusa Statale, ha visto sfidarsi, all’interno dell’Aula Magna dell’Università Statale di Milano, numerosi team provenienti da tutta Italia che hanno rappresentato con orgoglio il nome della propria Facoltà e si sono contesi un posto agli University eSports Masters.

Dopo una prima fase a gironi, sono stati 8 i migliori team che hanno avuto accesso ai playoff: UNIPA ZEN (Università di Palermo), POLITONNO (Politecnico di Torino), UNICT (Università di Catania), UNIMIB VALKYRIES (Università di Milano-Bicocca), TEAM UNIPI (Università di Pisa), UNIMI CAVS (Università Statale di Milano) che hanno vinto l’edizione 2017, UNIGE FORGE (Università di Genova) e CUSTN MANGUSTE (Università di Trento).

University eSports Series

Torino e Pisa hanno avuto la meglio e si sono giocati la finale, su una mappa divisa in 3 corridoi chiamati ‘lane’. Vittoria schiacciante del team del Politecnico di Torino che, con un secco 3-0, ha vinto il 5° campionato italiano University eSports Series e accederà direttamente al torneo University eSports Masters. Qui la squadra potrà confrontarsi con i player migliori di 11 nazioni: Francia, Regno Unito, Portogallo, Spagna, Germania, ma anche, da quest’anno, Polonia, Turchia, Paesi Bassi, Paesi Nordici e Irlanda.

Politonno Team Esports

“È stata una vittoria più sofferta del previsto, ci siamo un po’ complicati la vita. Dovremmo migliorare in vista del torneo a Tenerife, perché vogliamo rappresentare l’Italia in una buona maniera, visto che è la prima volta che abbiamo delle possibilità di fare bella figura a livello europeo” – ci ha raccontato Massimo Magnano, jungler del team, spiegando anche che un buon allenamento può richiedere anche 4/5 ore al giorno, coniugando naturalmente questa passione allo studio.

I top 2 della competizione europea accederanno direttamente alla International College Cup, il torneo mondiale che si terrà in Cina: l’evento è organizzato da Tencent, la società proprietaria di Riot Games.

Riuscirà l’Italia ad arrivare nel lontano Oriente?

 

 

HF4 | 11-07-2018 10:30

University Esports Series: ecco come è andata a Milano Fonte: PG ESPORTS

SPORT TREND