Virgilio Sport

Valentino Rossi prepara la riscossa, Dovizioso "devastato"

Le dichiarazioni dei protagonisti dopo il Gran Premio della Catalogna di MotoGp.

Pubblicato:

Valentino Rossi prepara la riscossa, Dovizioso "devastato" Fonte: ANSA

Jorge Lorenzo “martella” tutti in Catalogna e dopo la gara a Sky gongola per la sua seconda vittoria consecutiva: “Centrare la seconda vittoria di fila è fantastico, è straordinario come le cose siano cambiate in un periodo così breve. Qui siamo stati sempre veloci e costanti, in tutto il week end, anche se ho sbagliato la partenza: mi hanno passato Marquez e Iannone, poi li ho superati, ho iniziato la fuga aprendo un buon gap e poi ho spinto ancora un po’ nel finale quando Marc si è avvicinato. Fantastico vincere due gare di fila con la Ducati. Avevo qualcosa in più di Marc in staccata, ma lui era sempre lì, poi dopo la caduta di Dovi ho deciso di spingere di più”.

“Marquez mi teme? Credo che io e lui se stiamo bene possiamo fare la differenza: il mio ‘click’ non è stato mentale: se avessi avuto questo pacchetto prima avrei iniziato a vincere prima”, conclude lo spagnolo.

Sul podio anche Valentino Rossi, terzo con una Yamaha nettamente inferiore a Honda e Ducati: “Sono contento, è un buon risultato , dopo le prove era chiaro che le Ducati e Marquez ne avessero più di noi. Io ho lottato forte, ho scoperto di essere un po’ più veloce del previsto e ho preso punti importanti considerato che qui l’anno scorso abbiamo sofferto molto”.

Il Dottore ha ottenuto piazzamenti importanti con una moto inferiore e ora aspetta aggiornamenti che possano permettere alla sua Yamaha di salire di livello e di competere per il titolo: “Non c’è una dead line per aspettare le novità attese, diciamo che vorremmo farcela a essere più competitivi e vincere prima della fine dell’anno. Io antagonista di Marquez per il Mondiale? Voglio fare più punti possibili e poi vediamo, con i punti di oggi ho allungato su quelli dietro di me”.

Affranto Andrea Dovizioso, alla terza caduta in quattro gare e sempre più lontano da Marquez: “Con questa gomme basta poco per sbagliare. Ho fatto un errore, sono arrivato troppo veloce… Adesso si deve restare calmi e cercare di capire, dobbiamo lavorare sui dettagli. In queste condizioni, con poco grip io ero al limite e mi mancavano 2 decimi mentre vedevo da dietro come se la cavava Jorge: c’era un modo di guidare diversamente ed è quello che avremmo dovuto fare”.

“Lo ‘zero’ è devastante, ma lavoreremo sodo e andiamo ad Assen per migliorare la situazione: non è facile ma ci rialzeremo. Sono cose che vanno capite, ci si deve arrivare, Lorenzo va forte ma non è questo il problema perché ogni cosa ha pro e contro: con uno così forte non è facile arrivargli davanti, è vero, ma quando guida diversamente da te è un vantaggio per migliorarsi. Non è però il mio momento peggiore in Ducati, adesso però il target è cambiato e l’attesa è diversa”.

 

SPORTAL.IT

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Fiorentina - Genoa
Atalanta - Verona

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...