Virgilio Sport

Verso Inter-Milan: goleade, rivincite e sfottò, i cinque derby della memoria 

Domenica al Meazza la stracittadina numero 178 in serie A: abbiamo provato a individuare le partite che hanno scritto la storia della sfida tra nerazzurri e rossoneri nel XXI secolo 

03-02-2023 12:15

Fabrizio Napoli

Fabrizio Napoli

Giornalista

Giornalista professionista, per Virgilio Sport segue anche il calcio ma è con la pallanuoto che esalta competenze e passioni. Cura la comunicazione di HaBaWaBa, il più grande festival di waterpolo per bambini al mondo

Torna Inter-Milan e inevitabilmente il pensiero dei tifosi nerazzurri e rossoneri va ai derby del passato, a quelli che hanno scritto la storia di una rivalità il cui inizio si perde all’alba della nascita del calcio. Quella di domenica sarà la stracittadina numero 178 in serie A: abbiamo provato a individuare i 5 derby più iconici del XXI secolo.

Il derby di Comandini e quello in Champions

Guardando ai derby giocati in serie A, l’Inter è in vantaggio in termini di risultati: i nerazzurri hanno vantano 67 vittorie contro le 54 del Milan, con 56 pareggi. I rossoneri, però, possono vantare il successo con lo scarto più ampio nelle stracittadine, fissato nel celeberrimo “derby di Comandini”, nella stagione 2000/01: il Milan allenato dal duo Cesare Maldini-Mauro Tassotti (subentrati all’esonerato Zaccheroni) vince per 6-0 contro l’Inter di Tardelli con doppietta dell’attaccante cesenate (di Shevchenko, doppietta, Giunti e Serginho gli altri gol). Comandini non segnerà più con la maglia del Milan, fattore che diventa una leva per gli sfottò rossoneri agli interisti.

Nel 2002/03 non si gioca in campionato ma in Champions League uno uno dei derby più sentiti di sempre nella storia del Milan. A San Siro c’è la semifinale di ritorno dopo lo 0-0 all’andata in casa del Milan: l’interista Martins replica al vantaggio di Shevchenko, poi il portiere rossonero Abbiati compie un miracolo di ginocchio su Kallon. Finisce 1-1: il gol “in trasferta” premia la squadra di Carlo Ancelotti, che poi vincerà la Champions battendo ai rigori la Juventus nella finale di Manchester.

Il derby delle grandi firme e il trionfo di Mourinho

Venendo ai successi nerazzurri, balziamo al 4-3 della stagione 2006/07: nonostante sia appena iniziata l’era post-Calciopoli, la Serie A è ancora il campionato più bello del mondo. Lo dimostra questo derby tra il Milan di Ancelotti e l’Inter di Mancini, che porta solo grandi firme: Crespo, Stankovic e Ibrahimovic lanciano i nerazzurri sul 3-0, Seedorf accorcia, Materazzi firma il 4-1, poi l’assalto finale del Milan a segno ancora con Gilardino e Kakà. Spettacolo da antologia a San Siro.

Tre stagioni dopo, con Mourinho in panchina, l’Inter ottiene una delle sue vittorie più nette nella storia del derby: annata 2009/10, il 4-0 firmato contro il Milan da Thiago Motta, Milito, Maicon e Stankovic rientra nelle diapositive della stagione perfetta dei nerazzurri, chiusa dal Triplete.

Inter-Milan, il derby del “s’è girato Giroud”

Ci perdoneranno gli interisti, ma non possiamo chiudere questa carrellata se non con il derby della scorsa stagione, in cui Inter e Milan tornarono davvero a giocarsi lo scudetto. È il 5 febbraio, i nerazzurri passano in vantaggio nel primo tempo con Perisic e sognano la fuga in campionato, poi nella ripresa la rimonta rossonera: Giroud fa doppietta in 3 minuti, segnando il secondo gol con un movimento spalle alla porta che lascia di sasso De Vrij.

S’è girato Giroud” diventa una frase cult per il mondo Milan, che vede la squadra di Pioli portarsi a un solo punto dalla capolista Inter: più avanti arriveranno il sorpasso e lo scudetto.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Inter - Genoa

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...