Virgilio Sport

Volley femminile, Manuela Leggeri nello staff dell'Italia di Velasco: “Egonu? Le polemiche le lasciamo fuori”

Manuela Leggeri, capitana dell’Italia che nel 2002 vinse in Germani, entra nello staff tecnico della nazionale di Julio Velasco: “La squadra è forte ma dobbiamo resettare tutto”

Pubblicato:

Gerry Capasso

Gerry Capasso

Giornalista

Per lui gli sport americani non hanno segreti: basket, football, baseball e la capacità innata di trovare la notizia dove altri non vedono granché

Esperienza, energia ed entusiasmo: Manuela Leggeri si lancia in una nuova avventura di vita e di sport quella di collaborare con Julio Velasco nell’Italia di volley femminile che vuole mettersi alle spalle un’estate difficile di polemiche e veleni, e pensare solamente alle medaglie di Parigi 2024. L’ex capitana azzurra ha raccontato le sue emozioni e le sue ambizioni nel corso di un’intervista con il Corriere dello Sport.

Manuela Leggeri nello staff di Velasco

Una porta che si apre e la voglia di vivere una favola, Manuela Leggeri ha lo stesso entusiasmo di quando giocava e ora vuole portarlo in nazionale nel suo nuovo ruolo. E rivela anche il primo contratto con Julio Velasco: “Ricevo una telefonata da un numero che non conosco, un uomo parla italiano ma con l’accento spagnolo. Penso che sia un’offerta promozionale e invece è Velasco che mi propone di entrare nello staff della nazionale. Ovviamente non ci ho pensato un attimo. Dopo la morte di io marito sono rimasta isolata dal mondo e questo mi è sembrato un segno dal cielo”.

Il ruolo nell’Italvolley femminile

Dopo il fallimento del preolimpico e l’addio di Mazzanti, per Velasco e il suo staff il compito in vista di Parigi 2024 non è dei più semplici: “Mi ha chiesto di portare dentro lo spogliatoio l’umanità della Manu e il bagaglio di esperienza della Leggeri. Lui mi ha allenato in nazionale, è un mito e un maestro che non smette di sorprendere”.

Ma su una cosa è molto chiara: “Se a una giocatrice dovrò spiegare cosa significa indossare la maglia azzurra allora vuol die che lei è nel posto sbagliato. Ciò che mi mancava di più della pallavolo era l’emozione dell’azzurro che oggi ho la fortuna di poter indossare in un ruolo diverso. Mi sento fortunata, sono una bimba felice. E vorrei vedere lo stesso spirito nelle giocatrici”.

Obiettivo Parigi 2024

L’Italia deve tornare ai vertici, dimenticare i fallimenti del recente passato e mettere nel mirino l’obiettivo più importante: andare a Parigi e provare a dare la caccia al metallo più prezioso. Leggeri sembra avere la ricetta: “La squadra è super ma ha bisogno di continuità. Dobbiamo resettare tutto. Il caso Egonu? Il passato non lo conosco perché non l’ho vissuto, dico solo che dobbiamo lasciare le polemiche fuori dallo spogliatoio. I social hanno troppo potere, influenzano la vita di queste ragazze”.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...