,,
Virgilio Sport SPORT

Zinchenko minacciato di morte: "Non si può più sbagliare"

Il giocatore del Manchester City, Zinchenko, ha ricevuto minacce dopo un errore commesso con l’Ucraina: “Fango su me e la mia famiglia”.

Commettere un errore nel corso di una partita appartiene alla normalità delle cose, certamente meno normale è invece essere minacciati proprio a causa dell’errore commesso.

Ne sa qualcosa Oleksandr Zinchenko che, negli ultimi giorni si è ritrovato addirittura costretto a fare i conti con minacce di morte rivolte a lui ed alla sua famiglia.

Il giocatore del Manchester City è stato sfortunato protagonista della sfida di Nations League che sabato scorso ha visto la sua Ucraina opposta alla Germania. Gli uomini guidati da Shevchenko si sono portati in vantaggio al 12’ grazie ad una rete di Yaremchuk, ma al 23’ proprio Zinchenko si è visto soffiare il pallone da Goretzka che poi ha portato all’1-1 di Sané e all’inizio della rimonta dei tedeschi che poi si sono imposti per 3-1.

Proprio quell’errore ha portato ad atteggiamenti da parte di alcuni che sono andati ben oltre le semplici critiche. A denunciarlo è stato l’esterno del City attraverso il suo profilo Instagram. “Vedendo quanto fango è stato gettato su di me e sulla mia famiglia dopo la partita, mi sono convinto sempre di più del tipo di tifosi che abbiamo e di come intendono il tifo. Per fortuna o per sfortuna, le pretese sono così elevate che non è più possibile commettere nemmeno un errore nella metà campo avversaria. Augurano la morte a te e a tutta la tua famiglia solo perché hai perso un pallone”.

Zinchenko si è assunto la responsabilità dell’errore commesso. “Sento di essere responsabile per la sconfitta, ma mi rivolgo ai veri tifosi, che purtroppo sono rimasti in pochi: siamo attesi da un’ultima partita, quindi restate vicino alla squadra”.

OMNISPORT | 17-11-2020 13:36

Zinchenko minacciato di morte: "Non si può più sbagliare" Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...