Virgilio Sport

Pazzesca Sofia Raffaeli: terzo oro al nastro e un bronzo alle clavette ai Mondiali di ginnastica ritmica

Ennesima sorpresa da parte della campionessa di Fabriano, 18 anni appena, che ha totalizzato quattro medaglie ai Mondiali e si conferma il riferimento per questa generazione di azzurre

16-09-2022 09:30

Elisabetta D'Onofrio

Elisabetta D'Onofrio

Giornalista e content creator

Giornalista professionista dal 2007, scrive per curiosità personale e necessità: soprattutto di calcio, di sport e dei suoi protagonisti, concedendosi innocenti evasioni nell'ambito della creazione di format. Un tempo ala destra, oggi si sente a suo agio nel ruolo di libero. Cura una classifica riservata dei migliori 5 calciatori di sempre.

Quando sembrava che fosse conclusa così, con questa incredibile sequenza di medaglie d’oro ai Mondiali di ginnastica ritmica, ecco che Sofia Raffaeli ci mette del suo e aggiunge a palla, cerchio anche il nastro e il bronzo delle clavette toccando l’eccellenza in questo sport e diventando il riferimento assoluto per la nostra nazionale e la storia di questa disciplina. La “formica atomica” succede così alla bielorussa Alina Harnasko, oro a Kitakyushu 2021, grazie ad un punteggio di 32.650.

Il terzo oro di Sofia Raffaeli ai Mondiali

E sfiora un risultato se non impensabile, sicuramente sperato e coltivato con la forza del suo talento e del sacrificio che ha accumulato in questi mesi di preparazione che hanno condotto Sofia da Fabriano alla Bulgaria per agguantare, con merito, tre medaglie d’oro e un bronzo che porta a quattro le medaglie totali. E la certezza, per l’Italia, di avere una 18enne speciale, tra le Farfalle.

Tornando all’ultima prova e in attesa delle Farfalle, Sofia ha toccato con le clavette i suoi massimo pur incappando in alcuni errori: l’ultima italiana sul podio individuale mondiale delle clavette era stata Samantha Ferrari, bronzo ad Atene 1991.

Fonte: ANSA

L’errore alle clavette e il bronzo finale

A frenare la 18enne di Chiaravalle due perdite in una maestria, la prima, e in un rischio la seconda. Oro per la tedesca Darja Varfolomeev (33.550) che succede alla russa Dina Averina, che vinse nel 2021 ai Mondiali in Giappone. Argento all’atleta di casa Stiliana Nikolova (32.600).

Fonte: ANSA

Il lavoro pazzesco dietro a queste medaglie

Molto soddisfatta Sofia, che ha dedicato le prime due medaglie al nonno e che descrive questi ulteriori risultati per quello che sono: un riconoscimento personale a un lavoro di equipe collettivo.

“Alle clavette ho sbagliato due rischi – ha ammesso Sofia Raffaeli – però ho recuperato in modo veloce e sono riuscita a coinvolgere la giuria e il pubblico. Abbiamo lavorato tutto l’anno per raggiungere questo livello. Al nastro è stato bellissimo farlo in questo modo, sono entrata solo per divertirmi. Sono riuscita a dare il massimo, la presa finale l’ho fatta pelo pelo, Tre ori e un bronzo? Non me lo aspettavo – conclude l’azzurra – ma abbiamo lavorato tanto e ci siamo riuscite. Questo terzo oro lo dedico a tutta la ginnastica Fabriano, la famiglia e la federazione”.

Pazzesca Sofia Raffaeli: terzo oro al nastro e un bronzo alle clavette ai Mondiali di ginnastica ritmica Fonte: ANSA

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Etichette per la tua azienda?

Caricamento contenuti...