Virgilio Sport

Ancelotti attento, la Fifa minaccia di escludere il Brasile da ogni competizione

L'ingerenza del Governo sulle elezioni della federcalcio brasiliana rischia di costare caro: dura lettera di diffida del massimo organismo calcistico

26-12-2023 06:16

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Il Brasile fuori dal Mondiale e i club brasiliani inibiti a partecipare alle competizioni internazionali? E’ lo scenario che minaccia la Fifa se non verranno rispettate le regole sull’elezione del presidente della CbF, la confederazione calcistica brasiliana. Natale agitato in Brasile dopo la lettera di Fifa e Conmebol che hanno fatto sapere di non tollerare l’ingerenza dello Stato nelle rispettive federazioni affiliate e di non esitare a ritirare il Brasile da tutte le competizioni se Ednaldo Rodrigues non verrà reintegrato come presidente della Confederazione calcistica brasiliana.

Il presidente Rodrigues rimosso dalla Corte di Giustizia

Il 7 dicembre scorso, infatti, la Corte di Giustizia di Rio de Janeiro (TJRJ) ha rimosso Ednaldo Rodrigues dalla presidenza della CBF e ha nominato José Perdiz de Jesus ad interim fino all’organizzazione di nuove elezioni. La FIFA e la Conmebol hanno annunciato l’invio di una missione a Rio de Janeiro per comprendere la crisi a partire dall’8 gennaio, data di ripresa delle attività amministrative della Conmebol dopo la pausa di fine anno. La missione avrà lo scopo di studiare la situazione e cercare una soluzione basata sulle normative CBF, Conmebol e FIFA.

La lettera della Fifa al Brasile

Questo il testo della missiva: “La FIFA e la Conmebol desiderano insistere fortemente affinché, prima di questa missione, non venga presa alcuna decisione che incida sulla CBF, comprese le elezioni e le candidature elettorali. Se ciò non verrà rispettato, la FIFA non avrà altra scelta che deferire la questione al proprio organo competente. deliberare e decidere, il che può comportare anche una sospensione“, ha scritto l’ente in una lettera inviata alla CBF.

“A questo proposito, e in via d’ordine, vorremmo anche sottolineare che se la CBF venisse sospesa dall’organo competente della FIFA, perderebbe tutti i suoi diritti di adesione con effetto immediato fino a quando la FIFA non revocherà la sospensione. Ciò significherebbe anche che le squadre rappresentative e i club (brasiliani) non potranno partecipare a nessuna competizione internazionale mentre è in vigore la sospensione”.

La lettera è stata inviata congiuntamente il 24 dicembre da Kenny Jean-Marie, della FIFA, e Monserrat Jiménez Granda, del Conmebol.

Ancelotti spettatore interessato della vicenda

La situazione viene monitorata con particolare interesse anche da Carlo Ancelotti, indicato come futuro ct della nazionale. Il tecnico emiliano ava ripetendo che intende dare comunque priorità ad un eventuale rinnovo col Real Madrid ma è chiaro che un Brasile senza Mondiali perderebbe appeal.

Il precedente della Fifa col Mali

In un caso simile, la FIFA ha recentemente sospeso la Federcalcio maliana (FMF), dopo aver considerato il fatto che il Ministero dello Sport del paese aveva sciolto il comitato esecutivo della FMF e nominato un “comitato provvisorio” come “indebita interferenza” da parte del governo per gestirlo. e organizzare l’elezione di un nuovo consiglio di amministrazione, nonostante gli avvertimenti.

“Questa lettera la vedo come un segnale positivo – sono le dichiarazioni di José Perdiz – ma, come stabilito dalla Giustizia brasiliana e confermato in tutte le istanze, compreso il presidente della Corte Superiore di Giustizia e della Corte Suprema, devo indire le elezioni entro il termine stabilito, nella trasparenza e nell’equità richieste. È necessario condurre questa fase transitoria nel rigoroso rispetto del quadro giuridico, con indipendenza e imparzialità, in linea con lo statuto della federcalcio stessa e della Fifa, con l’unico obiettivo di conformarsi alla decisione della Corte brasiliana”.

Il Brasile sta attualmente gareggiando nelle qualificazioni sudamericane per la Coppa del Mondo 2026 e ha in agenda la Copa América 2024, dal 20 giugno al 14 luglio, negli Stati Uniti. Inoltre, i club brasiliani rappresentano il paese nella Copa Libertadores e nella Copa Sudamericana, che iniziano a febbraio.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi
SERIE A:
Lazio - Milan

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...