Virgilio Sport

Totò Antibo in terapia intensiva per embolia polmonare: è grave

L'ex campione di atletica, Salvatore Antibo, è stato operato a Catanzaro: adesso lotta in terapia intensiva dopo l'embolia

11-03-2021 15:46

Totò Antibo sta affrontando una delle prove più difficili della sua esistenza: l’ex campione siciliano sta lottando nel reparto di terapia intensiva del Civico di Palermo dopo un’embolia polmonare. Il campione siciliano ribattezzato la gazzella di Altofonte, originario della cittadina del Palermitano, è stato ricoverato e le sue condizioni sarebbero gravi, tanto che è stato necessario il trasferimento in TI, sotto lo stretto controllo del personale medico e infermieristico. A dare la notizia di quanto sta accadendo è stata la sindaca del suo paese, Angela De Luca, in un post su Facebook.

Il post su Facebook: “Forza Totò”

“Ho appreso la notizia che il nostro campione Salvatore Antibo si trova ricoverato in terapia intensiva a causa di un’embolia polmonare – ha scritto sul proprio profilo il primo cittadino di Altofonte – La situazione è molto critica. Siamo tutti vicini alla famiglia in quest’altra prova. Forza Totò”.

Solo pochi giorni fa, Antibo era stato operato a Catanzaro per l’applicazione dello stimolatore vagale per la cura palliativa dell’epilessia farmaco-resistente. L’ex atleta azzurro lotta contro una forma aggressiva di epilessia con una frequenza di crisi plurimensile. Da qui la decisione di sottoporre l’ex campione a un’operazione, anche in questa fase della pandemia.

La carriera dell’atleta Salvatore Antibo

Antibo, 59 anni, nella sua carriera, a metà tra gli anni ‘80 e ‘90, ha vinto in atletica il doppio oro agli Europei di Spalato nel 1990, oltre a tre Olimpiadi (argento a Seul nel 1988 nei 10mila metri). Inoltre Totò è stato ex primatista italiano nei 5mila e 10mila metri ed è stato anche l’unico azzurro a vincere un oro nella Coppa del Mondo a Barcellona nel 1989.

VIRGILIO SPORT

Leggi anche:

Caricamento contenuti...