Virgilio Sport

Astio tra Gasperini e Papu Gomez: l'Atalanta detta le condizioni

Il capitano Papu Gomez escluso dal progetto Atalanta: il giocatore è sul mercato e potrebbe partire già a gennaio. Il tecnico Gian Piero Gasperini ha scaricato la questione sulla società

21-12-2020 09:38

Se non fosse una diatriba visceralmente calcistica, potrebbe leggersi come il libretto di un’opera lirica per le sfumature da melodramma che va assumendo l’addio, sgradevole e amaro, del Papu Gomez all’Atalanta. Sì, perché i presupposti per una cessione più che immediata, urgente sarebbero al contrario palesi e netti rispetto ai dettagli resi pubblici della vicenda che ha come protagonisti il giocatore simbolo del miracolo Atalanta, il tecnico Gian Piero Gasperini e la società.

Papu Gomez non covocato da Gasperini: la frase che conferma

Com’è noto, Papu Gomez dopo settimane di tensione non è stato convocato e a questa scelta Gasperini avrebbe fornito una spiegazione che poco ha di tattico: “Quando si arrabbia il presidente diventa difficile…”, tornando sulla vicenda rimettendo tutto tra le mani della società e cercando di replicare, anche con toni non proprio pacati, alle domande poste a fine partita.

Gasperini-Papu Gomez: lo stato della lite

L’Atalanta continua a vincere, come contro la Roma anche se privata del suo capitano chiaramente in uscita dopo le parole dell’allenatore ai microfoni di Sky. Una ammissione dello stato di tensione che sembra non preoccupare Gasperini che, senza remore, ha de facto lavato i panni sporchi davanti alle telecamere. Un modo per ribadire la sua posizione e per allontanare dagli occhi e dal cuore dei tifosi Papu Gomez. La cessione già a gennaio non è più una suggestione, ma una possibile via di risoluzione di una situazione insostenibile. Ma dove potrebbe approdare Papu? Quale sarebbero i club che si vorrebbero o potrebbero aggiudicare il giocatore?

Milan e Inter: sondaggio per Papu Gomez

Una soluzione, per combinazione e opportunità, si vorrebbe trovare nel Milan di Maldini e Pioli: “Un ottimo giocatore ma non è un caso che ci riguarda”, ha detto il ds del Milan, Ricky Massara. Mentre Piero Ausilio, uomo mercato dell’Inter, ha confermato il gradimento senza voler però “inserirsi nei problemi degli altri”.

Come ipotizzato in queste ultime ore, Milan e Inter apprezzano dunque Papu Gomez, magari avranno raccolto informazioni più dettagliate di quanto hanno palesato ma vanno fissate le condizioni. Gomez è in attesa e attende solo di capire quale scelta sia la migliore da fare, in questo momento.

Papu Gomez: Gasperini scarica la responsabilità sulla società

Insomma, tocca all’Atalanta decidere come ha voluto lasciar intendere il Gasp ai microfoni di Sky per spostare l’attenzione sulla società e allontanare la pressione mediatica sulla questione Gomez. Tentativo che è parso più o meno questo e con un risultato simile: “Quando si arrabbia un allenatore succede qualcosa, quando si arrabbia il presidente diventa più difficile. È un caso che si aggiusterà o la aggiusterà la società per conto suo. Siete pesanti, c’è stato un comunicato e finisce lì. Non è stato un addio, era già non convocato per Udine”.

“Nel frattempo abbiamo giocato ad Amsterdam, abbiamo vinto con la Fiorentina, abbiamo pareggiato con la Juventus, e ora stasera contro la Roma. Al di là del caso, l’Atalanta merita che si parli della prestazione, contro una squadra che era in grandissima forma e mi sembra doveroso spostare l’attenzione su questi ragazzi che sono scesi in campo”, ha aggiunto l’allenatore. Una replica che non spegnerà l’attenzione e i microfoni su quanto sta accadendo a Bergamo.

VIRGILIO SPORT

Tags:

Leggi anche:

Caricamento contenuti...