Virgilio Sport

ATP Finals, Medvedev in semifinale: Zverev sprecone. È il russo l'anti Sinner, mentre Djokovic non s'allena

Successo in due set per Medvedev su Zverev (7-6, 6-4) nel girone rosso: il russo ringrazia il tedesco, poco lucido nei momenti decisivi. Novak è stremato e disdice l'allenamento.

15-11-2023 23:15

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Le ATP Finals di Torino hanno già il primo qualificato alle semifinali. È Daniil Medvedev, vincitore del confronto diretto tra i primi del girone rosso. Alexander Zverev costretto alla resa in due set (7-6, 6-4) e a rimpiangere le occasioni sprecate, soprattutto nella prima frazione che a un certo punto sembrava avere in pugno. Medvedev potrà dunque “risparmiarsi” nel prossimo match di venerdì contro Carlos Alcaraz, decisivo a questo punto più per lo spagnolo che per lui.

Medvedev-Zverev, il primo set

Subito break Medvedev al primo gioco. Ma Zverev è tutt’altro che arrendevole. Il tedesco piazza il contro-break al sesto gioco e mantiene poi senza troppi problemi il servizio, come del resto fa Medvedev. Si va ai vantaggi, poi al tie-break, dove Zverev prima scappa via fino al 4-1, poi non riesce a sfruttare due palle per chiudere il set. Clamoroso l’errore sul dritto che gli nega la soddisfazione del punto decisivo. Medvedev ringrazia, è più freddo nei momenti chiave e fa sua la frazione sul punteggio di 9-7.

Secondo set: Medvedev più lucido

Nel secondo set Zverev dimostra di aver smaltito ben presto le scorie per l’occasione persa. Il tedesco risponde colpo su colpo al russo, entrambi martellano al servizio concedendo poco o nulla all’avversario. La prima palla-break arriva soltanto al nono gioco, sul punteggio di 4-4: Zverev non la sfrutta. E questa volta è una mazzata che il tedesco accusa, perché nel gioco successivo concede il matchpoint a Medvedev, che non si fa pregare. Finisce 6-4 per il russo, che guadagna set, partita e qualificazione in semifinale. Ma prima, il match con Alcaraz.

ATP Finals, la situazione nel girone rosso

Medvedev primo con due vittorie, quattro set vinti e nessuno perso. Il russo è già in semifinale perché Zverev non può scavalcarlo al termine della terza e ultima giornata, avendo un saldo set troppo negativo (2-3). Ultima giornata in programma venerdì che prevede i confrontri tra Zverev e Rublev (alle 20.30), col tedesco che deve necessariamente vincere per continuare a sperare. Medvedev, invece, si gioca il primato nel raggruppamento (ore 14.30) contro un Alcaraz ancora in bilico. Basterà un set, al russo, per evitare il primo del girone verde: potrebbe essere Sinner.

Allarme Djokovic: non si è allenato

Intanto in giornata un po’ di apprensione per Novak Djokovic, che ha preferito non allenarsi. Il serbo ha disdetto la seduta d’allenamento e a molti sono tornate in mente le immagini che lo vedevano soffiarsi spesso il naso durante il match contro Jannik Sinner: influenza, raffreddore o cosa? Più probabilmente, dopo sei set tiratissimi e oltre sei ore di gioco prima contro Rune, poi contro l’azzurro, Djokovic ha preferito tirare un po’ il fiato. Lo attende una battaglia senza appello contro Hurkacz e solo vincendo in due set avrà la certezza di essere in semifinale.

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...