Virgilio Sport

Atp Madrid, dopo Sinner e Medvedev si ritira pure Lehecka: la finale è tra Rublev e Auger-Aliassime

La maledizione dei ritiri continua al Masters 1000 di Madrid: Lehecka costretto al forfait durante la semifinale con Auger-Aliassime, che sfiderà Rublev per il titolo.

Pubblicato:

Rino Dazzo

Rino Dazzo

Giornalista

Se mai ci fosse modo di traslare il glossario del calcio in una nicchia di esperti, lui ne farebbe parte. Non si perde una svista arbitrale né gli umori social del mondo delle curve

Poveri organizzatori del Masters 1000 di Madrid: tutti i big sono usciti, sconfitti sul campo – come Nadal eliminato agli ottavi da Lehecka, oppure Alcaraz fuori ai quarti contro Rublev al termine di un match psicodramma – o costretti a ritirarsi. Djokovic aveva dato forfait prima dell’inizio del torneo, poi ai quarti è toccato a Sinner, a causa degli ormai arcinoti problemi all’anca, e a Medvedev, costretto a uscire di scena dopo un set della sua sfida contro Lehecka. In semifinale un altro ritiro: lo stesso Lehecka.

Masters 1000 Madrid, maledizione ritiri: fuori pure Lehecka

Il ceco ha retto appena sei game contro Auger-Aliassime, prima di uscire dal Manolo Santana Stadium tra le lacrime a causa di un fastidio alla schiena. Tre a tre il punteggio al momento dell’uscita dal campo di Lehecka, col canadese che, dopo aver beneficiato del ritiro di Sinner, ha avuto un altro via libera per il passaggio del turno. Giocherà la finale, in programma domenica alle 18.30. Per Lehecka, comunque, un bel balzo in avanti nel ranking. Ma lottare per il titolo lo avrebbe reso più felice.

La finale dell’Atp Madrid: Rublev contro Auger-Aliassime

In finale Auger-Aliassime se la vedrà con Rublev, che per lo meno il suo incontro lo ha portato a termine. Il russo, testa di serie numero 7, ha spazzato via in due set il numero 12 del seeding, lo statunitense Fritz: 6-4 6-3 il punteggio a conclusione di una partita sempre condotta con grande autorevolezza da Rublev, tornato a giocare sui livelli dei giorni migliori. Rublev che è anche in netto vantaggio nei precedenti con Auger-Aliassime: quattro a uno il bilancio.

Swiatek-Sabalenka per il titolo Wta: ma è allarme per Roma

Sabato alle 18.30 sarà la volta della finale femminile. Qui le big ci sono, annunciatissime: Swiatek contro Sabalenka, di fronte la testa di serie numero 1 e la numero 2 del Wta madrileno. Chi la spunterà? Intanto la strana e fastidiosa epidemia di campioni preoccupa non poco in ottica Internazionali di Roma. Alcaraz ha già annunciato il ritiro, si attendono con impazienza gli esiti della risonanza all’anca di Sinner, anche Medvedev è in forse. Ma c’è ancora una settimana di tempo. Al Foro Italico i grandi del circus debutteranno solo a partire da venerdì 10.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...