Virgilio Sport

Bendtner 'prigioniero' a Dubai: svaligiata la casa in Danimarca

Bendtner bloccato dal Covid a Dubai: durante il soggiorno emiratino, la sua casa danese è stata svaligiata. 'Colpa', secondo lui, di un giornale.

Pubblicato:

Bendtner 'prigioniero' a Dubai: svaligiata la casa in Danimarca Fonte: Getty

Non è un periodo semplice per tutti, la pandemia ha reso la nostra vita più incerta e con meno punti fermi: chiedere per informazioni a Nicklas Bendtner che, nelle ultime ore, ha avuto più di qualche gatta da pelare.

L’ex attaccante della Juventus si trova a Dubai (dove era volato per motivi di lavoro) ed è impossibilitato a tornare in patria: la Danimarca ha bloccato tutti i voli provenienti dalla capitale emiratina e la permanenza forzata è divenuta in breve tempo realtà.

Permanenza citata da ‘BT’, ritenuto da Bendtner il ‘responsabile’ del furto subito nella sua abitazione di Hörsholm: il giornale danese ha fatto riferimento proprio alla disavventura del classe 1988 e avrebbe così offerto un ‘assist’ ai malintenzionati autori della rapina.

Con una Instagram Story, Bendtner si è scagliato contro ‘BT’ esprimendo tutta la sua contrarietà dopo la vicenda negativa che lo ha coinvolto. “Sono andato a Dubai il 4 gennaio, quando il Paese si trovava in fascia arancione. Ma durante il mio viaggio, che era per lavoro, il mondo si è capovolto e ora siamo passati alla zona rossa. Facciamo del nostro meglio per poter tornare. Non sarei partito se ci fossero stati dei cambiamenti in quel momento. Complimenti ‘BT’, sarai orgoglioso: hai già vinto il Premio Cavlin”.

Per Bendtner solo tanta amarezza e la speranza di riuscire a tornare al più presto a casa, per mettersi tutto questo alle spalle e ricominciare la vita di sempre.

Leggi anche:

Club Med

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...