Virgilio Sport

Bobo-tv: Vieri ha vinto la sfida, il nuovo format senza Adani e Cassano fa il boom

Super-ospiti e ritorno al passato per la prima puntata senza gli (ex) amici di sempre dell'ex bomber, sul web arriva il plebiscito dei consensi

14-11-2023 06:39

Fabrizio Piccolo

Fabrizio Piccolo

Giornalista

Nella sua carriera ha seguito numerose manifestazioni sportive e collaborato con agenzie e testate. Esperienza, competenza, conoscenza e memoria storica. Si occupa prevalentemente di calcio

Piace di più così. Christian Vieri torna alle origini della sua Bobo-tv. La trasmissione su twitch dell’ex bomber dell’Inter divenne un fenomeno social all’epoca del covid e del lockdown quanto in tantissimi, costretti a rimanere a casa, si collegavano in streaming per sentire aneddoti e curiosità di stelle del passato, storie mai raccontate, rivelazioni tra ex compagni. Ieri il debutto del nuovo format senza Adani, Cassano e Ventola, ha fatto il boom proprio grazie al ritorno al passato, con tanti super-ospiti.

Adani oggi annuncerà la contro-programmazione

Oggi dovrebbe arrivare un comunicato in cui Lele Adani darà la sua versione di cosa è successo e del perchè si è arrivati alla rottura dopo tante speculazioni, due Tapiri e mille ipotesi. L’opinionista Rai annuncerà probabilmente la nascita di un nuovo programma streaming con i vecchi sodali Cassano e Ventola ma intanto la Bobo-tv originale è partita col botto.

Totti e Adriano fanno il pieno di consensi alla Bobo-tv

Nell’attesissimo debutto gli ospiti di Vieri hanno fatto la differenza, da Totti – che si è preso giustamente la scena con dichiarazioni forti – all’imperatore Adriano fino agli ex Juve Amoruso, Iuliano e Falcioni. E il pubblico del web ha mostrato di gradire.

Bobo-tv promossa sui social

Tante le reazioni: “La Bobo-tv ha acquistato uno spettatore. Sono contento che Vieri abbia finalmente messo fine alle pagliacciate e rimesso il calcio al centro del suo programma”, oppure: “La Bobo-tv cosi è più piacevole altro che ossessioni e preferenze, Vieri ha fatto il pienone tra Roma( Totti), Inter (Adriano) e Juve (Iuliano e Amoruso)” e anche: “Commenti pacati e senza pregiudizi. Amoruso giustamente dice che il bel gioco conta relativamente, al tifoso interessa il risultato. Se giochi bene 3 partite di fila ma non ne vinci 1 a Milano e Torino ti cacciano. Vieri ci ha visto lungo”.

C’è chi scrive: “Ora la BoboTv senza la guerra ideologica di Adani e Cassano è più godibile, divertente, e allegra” e ancora: “La Bobo-tv è tornata con il format delle dirette ig di Bobo in lockdown. Ci piace. decisamente meglio dei predicozzi di Adani El football bla bla bla …” oppure: “Dai che Bobo ha capito finalmente…ospiti a cascata” e infine: “Finalmente parlare del calcio che fu e non male di qualcuno”.

Chi era Falcioni, l’ospite sconosciuto della Bobo-tv

Molta curiosità ha destato la presenza di Davide Falcioni, il meno noto in cotanto parterre. Pochi ricordavano chi fosse. Falcioni è stato il terzo portiere alla Juve ed era un uomo spogliatoio. Particolarmente colorito il racconto del post-partita della finale dell’Intercontinentale di Tokyo, con Falcioni che ha fatto anche intendere di quanto fosse duro allenarsi al cospetto di giocatori come Zidane. Insomma quale che sia stato il motivo della rottura, al pubblico la Bobo-tv piace di più così.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...