Virgilio Sport

Bufera social sulla Lucarelli, anche Chirico la stronca

La giornalista de Il Fatto nel mirino per le sue dichiarazioni

23-03-2020 11:13

Bufera social sulla Lucarelli, anche Chirico la stronca Fonte: Facebook

Da due giorni è tra le tendenze twitter per due dichiarazioni polemiche che stanno facendo molto rumore. I pensieri di Selvaggia Lucarelli, giornalista de Il Fatto quotidiano, in merito all’emergenza legata al Corona Virus stanno spaccando il mondo del web ma la stragrande maggioranza la critica apertamente.

I tamponi per Dybala

Il primo spunto polemico è legato alla vicenda Dybala. Lucarelli twitta: “Io esigo spiegazioni sul perché in Lombardia non stiano facendo tamponi a gente moribonda a casa e Dybala, fidanzata e “un’altra persona” (sia lui e che i due asintomatici dunque), hanno fatto i tamponi. Adesso voglio sapere perché esiste una corsia preferenziale per i vip”.

La risposta di Chirico

Una prima replica arriva da Marcello Chirico. Il giornalista de Il Bianconero scrive ““Esigo spiegazioni”. L’incipit è già di quelli alla “lei non sa chi sono io” che invoglierebbero a fare a tutt’altro, di certo non a spiegare. Nell’attesa che qualcuno la chiami, provo a dargliela io una spiegazione”. Chirico ricorda che Paolo Dybala è un giocatore juventino e se c’è una cosa a cui tiene particolarmente la società Juve (alla pari di qualsiasi altro club di calcio) è proprio la salute dei suoi atleti , perché se non stanno bene non possono giocare a pallone.

Il centro medico

Da qualche anno, la Juventus si è pure dotata di un centro medico all’avanguardia (“il J Medical, aperto pure al pubblico, quindi, volendo pure alla signora Lucarelli: basta prenotarsi e pagare”) dotato di una vasta gamma di servizi, diagnostici e specialistici. Non appena un giocatore ha dei problemi, lo fanno andare lì e lo visitano.Non si tratta di essere Vip (proprio come la Lucarelli), ma semplicemente di essere atleti, monitorati H24 da uno staff medico.

Ecco perché a Dybala, così come a tutta la squadra (e stavolta, inevitabilmente, pure a qualche loro famigliare) sono stati fatti più tamponi: non c’è stata discriminazione, o un trattamento diverso dagli altri. Funziona così. Se la Lucarelli, anziché la giornalista/artista/scrittrice/blogger/commediografa/ opinionista facesse anche la calciatrice in una squadra di Serie A o B femminile, o avesse avuto come compagno un calciatore della Juventus, avrebbe fatto il tampone pure lei.

Reazioni rabbiose

I tifosi della Juve non l’hanno presa bene: “Alla signora VIP io consiglierei tanto Maalox per guarire dall’acidità di stomaco, tutte le volte che sente o legge qualcosa di JUVENTUS…” o anche: “Ma poi, perchè si interessa così tanto della squadra che odia? Penosa…”e ancora: “Ma chi crede di essere questa, nemmeno il presidente della Repubblica usa quel termine”.

La seconda gaffe

Oggi la Lucarelli ha nuovamente fatto arrabbiare gli utenti, stavolta lombardi, per quest’altro tweet: “In Lombardia stiamo morendo per ragioni inevitabili ed evitabili. Credo che sia ormai ora di dire ad alta voce che Fontana sta gestendo la crisi in maniera disastrosa”.

Furiosi i commenti dei follower: “La signora Lucarelli vada a vedere nelle altre regioni come è la situazione è poi magari giudichi la Lombardia. Mi fa veramente tristezza in questo momento vedere persone che fanno propaganda politica gratuita” e infine: “Cara Sig.ra Lucarelli la gente sta morendo ovunque non solo in Lombardia“.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...