Virgilio Sport

Cagliari-Atalanta, la speranza di Eusebio Di Francesco

Il tecnico del Cagliari si mostra fiducioso e determinato prima di affrontare la Dea, in una sfida che sarà sicuramente interessante da un punto di vista offensivo.

Pubblicato:

Cagliari-Atalanta, la speranza di Eusebio Di Francesco Fonte: Getty Images

Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, è intervenuto in occasione della conferenza stampa in vista della partita di domani contro l’Atalanta. Il Cagliari ha perso le ultime due sfide contro l’Atalanta in campionato, solo nel 2015 ha registrato tre sconfitte di fila contro la Dea in Serie A. Tra l’altro, l’attuale situazione di classifica dei sardi è a dir poco drammatica, inchiodati al 18° posto a quota 15 punti.

Queste le sue parole:

“Le partite hanno sempre una storia a sé, ma l’Atalanta è una squadra di grande qualità, che in questi anni insieme al suo allenatore ha fatto un miglioramento enorme. Dobbiamo pensare molto a noi stessi, cercando di avere questa benedetta svolta: l’augurio di tutti è che domani la situazione possa davvero cambiare […] ambi tattici o dei titolari ci potrebbero essere, visto che il cambiamento ci sta anche per cambiare il trend. Certezze assolute non ce ne sono, sennò staremmo qui a fare altri discorsi”.

In attacco c’è un ballottaggio importante, quello tra Simeone e Pavoletti. L’Atalanta è la squadra contro cui Leonardo Pavoletti ha vinto più match in Serie A (cinque); l’attaccante classe ‘88 ha realizzato quattro gol contro la Dea, solo contro la Sampdoria (cinque) ha segnato di più nel massimo campionato. Tuttavia, Di Fra spiega che “ho già scelto chi giocherà fra loro due, ma non ve la dico”.

Una battuta anche sulle condizioni del “Ninja” Radja Nainggolan: 

“Radja col Sassuolo ha fatto una buona partita, anche se dal punto di vista fisico è ancora un po’ sotto quello che sarebbe il suo livello: lui lo sa, noi ci aspettiamo di più da lui, ma non possiamo dipendere soltanto da lui”.

In ultimo una ricapitolazione sulle condizioni del baluard odifensivo Diego Godin:

“Diego è in un momento di grande crescita, ha fatto un’ottima gara all’Olimpico: abbiamo bisogno di lui, del suo essere leader e della sua esperienza. Ho bisogno di giocatori che abbiano partite importanti nella testa, siamo in un momento in cui dobbiamo spogliarci dell’io e puntare al noi”.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Liberati dell'amianto in modo sicuro

Caricamento contenuti...