,,
Virgilio Sport SPORT

Cassano catastrofico col Milan poi consiglia Ibra: Non andare là

FantAntonio scatenato negli studi di Tiki-Taka

Come sempre i suoi pareri e i suoi commenti erano i più attesi: anche stavolta Antonio Cassano a Tiki Taka non ha deluso i fan nella sua nuova veste di opinionista del talk-show sportivo di Italia1 condotto da Pierluigi Pardo. L’ex fantasista ha detto la sua sulla giornata di campionato, soffermandosi in particolare sul Milan, e si è poi soffermato sul futuro di Ibrahimovic dando consigli al bomber svedese, appetito da diversi club italiani.

LA BOCCIATURA – Pesante bocciatura per il Milan di Pioli: Cassano non va tanto per il sottile e ipotizza addirittura rischi ben più gravi che non riuscire a centrare l’Europa per i rossoneri. Il barese parla addirittura di serie B.

IL RISCHIO – Cassano dice: “Bisogna pensare di passo in passo e partite come quella con il Lecce vanno vinte senza troppe storie. Altrimenti rischia di ritrovarsi a lottare per non retrocedere e questo al Milan non deve accadere”, la sentenza dell’ex rossonero”.

CHE FA IBRA – Poi FantAntonio tocca il tema Ibrahimovic e quando sente dell’ipotesi Inter va giù pesante: “Con Conte durano un minuto e mezzo, la rissa scatta in un minuto. Dopo la conferenza fanno già la rissa! Ibrahimovic è uno spirito libero, gli piace molto giocare a calcio, poi ha trentotto anni e deve fare un tipo di gioco e rimanere in area di rigore”.

VAI A NAPOLI – Per Cassano la destinazione ideale dello svedese è una sola: “A dicembre gli scade il contratto. Se il Napoli lo prende, diventa la principale candidata a vincere lo Scudetto, Ibra fa ancora la differenza. Chi gioca se Ibra viene al Napoli? Ibra più altri dieci. Lui è un professionista serio. Lo vedo molto bene a Napoli, lui è uno spirito libero a cui piace giocare, si troverebbe molto meglio con Carlo Ancelotti che lo lascia libero per il campo”.

INSIGNE – Cassano torna ancora su un tema a lui caro, ovvero il suo amico Insigne: “Nessuno dice che Ancelotti ha fatto di tutto per fare andare via Insigne in quanto in estate aveva preso Lozano”

I COMPLIMENTI – Infine l’elogio di Lautaro, che per Cassano non assomiglia però a Tevez: «Carlos Tévez era più tecnico, però lui si muove negli ultimi venti metri. È uno molto scaltro, mi piace molto questo ragazzino. Ad Antonio Conte non piace prendere gol, tra la partita con la Juventus e la partita col Sassuolo hanno preso cinque gol. Alle squadre di Conte in genere fai fatica a tirare in porta».

SPORTEVAI | 21-10-2019 08:33

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...