Virgilio Sport

Champions, Inter vince col minimo sforzo: decidono Dzeko e Dumfries

Un gol per tempo, di Dzeko e Dumfries, permettono all'Inter di superare il Viktoria Plzen. Primi tre punti per la banda di Inzaghi, alla prossima ci sarà il Barcellona.

Pubblicato:

Con il minimo sforzo, senza strafare, e correndo rischi pari a zero, l’Inter di Simone Inzaghi si prende i primi tre punti di questa edizione 2022/2023 di Champions League battendo in trasferta il Viktoria Plzen per 2-0.

A segno per i nerazzurri Edin Dzeko nel primo tempo e Denzel Dumfries nella ripresa, servito sempre da un ottimo Dzeko in formato MVP della sfida.

Cechi che fanno veramente poco, tanto che non si ricordano praticamente parate di Onana, preferito oggi ad Handanovic nell’XI titolare.

Una vittoria netta e convincente, e soprattutto fondamentale in ottica passaggio del turno, dato che nella prossima giornata la banda di Inzaghi se la dovrà vedere niente meno che col Barcellona, impegnato oggi contro il Bayern Monaco vincente 2-0 all’esordio proprio contro la Beneamata.

Lautaro in panchina, ci pensa Dzeko a portare l’inter in vantaggio

La partita fin dalle prime battute ha un copione ben preciso: Inter in totale possesso del campo e del pallone, Viktoria che pensa quasi esclusivamente a difendersi, cercando di sfruttare ripartenza e calci piazzati.

Come prevedibile ne esce una gara poco spettacolare, nella quale i nerazzurri costruiscono molto ma fanno fatica ad affondare il colpo. Acerbi ci prova al 16′, ma in realtà la prima vera azione pericolosa dell‘Inter è quella che porta al vantaggio, al 20′, firmato dal bosniaco Edin Dzeko. Allargato a sinistra, da dentro l’area, Dzeko viene servito da Correa. Il centravanti ex Roma, di prima, sfodera un piattone destro sul secondo palo che non lascia scampo a Stanek. 1-0 Inter.

Al 43′ ancora Dzeko è molto pericoloso quando ben servito da Brozovic, oggi capitano, lascia partire un tiro rasoterra ben parato però dal portiere avversario coi piedi.

La chiude Dumfries, che partitone di Edin Dzeko

Subito all’inizio della seconda frazione c’è un’occasione clamorosa per l‘Inter: punizione di Bastoni, Gosens devia di testa e chiama al volo Stanek, che poi si ripete salvandosi in angolo sul tap-in di Skriniar. Subito dopo ancora Inter, ancora con Dzeko pericolosissimo, ma questa volta Stanek ci arriva egregiamente.

Al 61′ viene espulso Bucha per un bruttissimo fallo su Barella. All’inizio il direttore di gara aveva assegnato solo il giallo, ma poi andando a rivedere l’episodio al VAR, cambia giustamente la sua decisione in rosso per via della gravità e della pericolosità dell’intervento, cechi in 10.

Il raddoppio nerazzurro arriva a metà ripresa con l’olandese Denzel Dumfries, in contropiede, ottimamente servito da un Edin Dzeko in versione MVP dell’incontro: gol e assist per il bosniaco, e una bella risposta alle tante critiche che gli sono piovute addosso. 2-0 Inter e partita virtualmente chiusa. Poco dopo Inzaghi butta dentro anche i due titolari Calhanoglu e Lautaro, segno che vuole mettere in ghiaccio il match.

Viktoria Plzen-Inter, il tabellino

INTER (3-5-2): Onana; Skriniar, Acerbi, Bastoni; Dumfries, Barella, Brozovic, Mkhitaryan, Gosens; Dzeko, Correa. All. Inzaghi

VIKTORIA PLZEN (4-2-3-1): Stanek; Havel, Hejda, Pernica, Jemelka; Kalvach, Bucha; Mosquera, Vlkanova, Sykora; Chory. All. Bilek

Gol: Dzeko 20′, Dumfries 70′

Ammoniti: Sykora 12′, Kalvach 16′,Jemelka 22′, Bastoni 62′, Gagliardini 78′

Espulsi: Bucha 61′

Arbitro: Sandro Scharer

Viktoria Plzen-Inter, come ha arbitrato Scharer

L’unico vero dubbio della partita, se di dubbio vogliamo parlare, è l’espulsione al 61′ di Bucha per un allaccio di Nick Barella. Il fischietto va anche a rivedere l’azione al VAR e, dopo aver visionato le immagini, estrae un giustissimo cartellino rosso. Nessuna polemica da parte dei giocatori del Viktoria, il rosso ci sta tutto, e Barella ha rischiato di farsi davvero male.

Dopo una prima parte di primo tempo con qualche giallo consecutivo, comunque, Scharer tiene bene le redini del gioco, senza commettere nessun tipo di errore clamoroso. Buona direzione, promosso.

Viktoria Plzen-Inter, i migliori e i peggiori

Dzeko 7,5: Un gol e un assist per il bosniaco che, quando conta, e contro difese non troppo agguerrite, si dimostra ancora un gran giocatore. Ottima risorsa per Inzaghi
Dumfries 7: Prima rete in Champions per l’olandese, che si fa tutta la fascia qualcosa come 8.000 volte. Buonissima prova per lui.
Acerbi 6,5: Buon debutto per il fedelissimo di Simone Inzaghi. Governa bene la difesa in mezzo al posto di De Vrij. Solido e concentrato, servono però squadre più dure per testarne la condizione.
Onana 6: Serata davvero tranquilla per lui, non corre particolari pericoli. Le poche volte che tocca la palla però è sicuro, bene così.
Brozovic 6,5: Ha un’occasione per il gol ma la spreca. Bravissimo come sempre a dirigere il gioco, accelera il ritmo quando necessario.
Correa 6: A parte l’assist per Dzeko è difficile notarlo per qualcosa. Sotto porta è una tragedia, ma si muove bene dietro Dzeko.
Mkhitaryan 5: Unico insufficiente nell’Inter. L’armeno è un corpo estraneo negli schemi di Inzaghi, non ci siamo

Bucha 4: Fallaccio atroce che poteva devastare la gamba di Barella. Rosso sacrosanto. Non c’è altro da aggiungere sulla sua partita.
Stanel 7: Per distacco il migliore dei suoi. Salva il Viktoria in parecchie occasioni e si dimostra un buonissimo portiere.
Chory 5: I cechi avevano degli attaccanti in campo? Li abbiamo letti sulla distinta, ma non ce ne siamo accorti.

Tags:

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...