Virgilio Sport

Champions League, come cambia il format: le nuove fasce e le possibili rivali di Inter, Juve e Milan

Il ranking determinerà la suddivisione, insieme ai campioni d'Europa saranno inserite nella prima fascia le prime otto della classifica per club

Pubblicato:

Dario Santoro

Dario Santoro

Giornalista

Scrive, commenta, racconta lo sport in tutte le sfaccettature. Tocca l'apice quando ha modo di concentrarsi sule interviste ai grandi protagonisti

Col trionfo di ieri del Real Madrid si è chiusa un’epoca per la Champions League. Dalla prossima edizione cambia tutto. Come funzionerà la nuova Champions e come saranno suddivise le fasce? Innanzitutto l’Italia avrà l’opportunità di schierare ben cinque squadre nella prossima edizione con Inter, Milan, Juventus, Atalanta e Bologna protagoniste del nuovo format europeo. Il cambiamento nel regolamento introdurrà una nuova modalità di sorteggio, con le squadre divise in quattro fasce e pronte a sfidare due avversarie da ciascuna delle quattro urne. Ogni squadra giocherà una partita in casa e una in trasferta per ogni urna, con la scelta decisa tramite sorteggio. Questo nuovo format cambia anche la distribuzione delle squadre, che non sarà più basata sulla vittoria dei sei principali campionati europei o dell’Europa League.

La Champions si allarga a 36 squadre

Dalla prossima stagione ci sarà la partecipazione di 36 club dopo la modifica adottata dall’UEFA il 10 maggio 2022: invece di dividere le squadre in otto gironi da quattro tutti i club vengono collocati in un unico tabellone. Anche se non giocheranno tutti contro tutti, logicamente. Le 36 squadre si sfideranno in una cosiddetta Fase a Leghe senza più la fase a gironi. Ogni squadra non giocherà più due volte contro tre rivali (in casa e in trasferta), ma le otto partite saranno contro rivali diversi , metà in casa e l’altra metà in trasferta.

Per definire queste partite, ci sarà un sorteggio con quattro fasce (con i club ordinati secondo il coefficiente UEFA) e ogni squadra conoscerà i suoi otto rivali prima dell’inizio della competizione, due per ciascuna fascia. Un dato importante: resta il divieto di partite della fase a gironi tra squadre della stessa federazione. I punteggi di queste partite confluiranno in un’unica classifica generale, dove le migliori otto si qualificheranno direttamente agli ottavi di finale , come teste di serie. Quelli piazzati dal 9° al 24° posto, invece, dovranno disputare un doppio spareggio per definire gli altri otto, mentre quelli posizionati sotto il 25° posto saranno eliminati , senza accesso all’Europa League.

Dagli ottavi di finale in poi, la competizione segue l’attuale formato degli ottavi di finale che porta alla finale. La prima finale della nuova Champions League sarà a Monaco il 31 maggio 2025 e la successiva a Budapest (Ungheria). Si giocherà non solo di martedì e mercoledì ma ci saranno anche gare di giovedì. Dei 36 partecipanti, 25 si qualificano automaticamente in base alla loro posizione nel campionato nazionale . Hanno un posto garantito anche altri due: i campioni di Champions League e Europa League . Altri due club, nel frattempo, saranno coperti attraverso gli European Performance Places, mentre le ultime sette qualificazioni saranno definite nei playoff che inizieranno il 9 luglio.

Italia e Germania avranno cinque squadre qualificate mentre Inghilterra, Spagna e Francia continueranno con quattro . Dal canto loro, Olanda, Portogallo, Belgio, Scozia e Austria hanno almeno un posto garantito, mentre i campioni di altri paesi, come Turchia, Ucraina, Serbia, Svizzera, Danimarca e Norvegia, devono passare ai playoff. Restano escluse, infine, le squadre russe.

Champions League, prima fascia: le grandi del calcio europeo

Nella prima fascia troveremo le squadre più forti del continente: Manchester City, Bayern Monaco, Real Madrid, Paris Saint Germain, Liverpool, Borussia Dortmund, Lipsia e Barcellona hanno già assicurato il loro posto. L’Inter rappresenterà l’Italia in questa fascia grazie al sesto posto nel ranking UEFA.

Champions League, seconda fascia: le tre squadre italiane

Nella seconda fascia saranno presenti tre italiane. L’Atalanta guiderà i team italiani, seguita dalla Juventus. A loro si aggiungeranno i campioni di Germania del Bayer Leverkusen, l’Atletico Madrid, il Benfica, l’Arsenal e il Club Brugge, fresco di titolo belga. Il Milan, per il momento, è stato superato dallo Shakhtar Donetsk, che ha beneficiato della vittoria del Real Madrid contro il Borussia Dortmund. Tuttavia, il Milan potrebbe ancora sperare in un miglioramento se i Rangers venissero eliminati ai playoff: in caso di passaggio degli scozzesi, i rossoneri scalerebbero in terza fascia.

Champions League, terza fascia: attesa per i Playoff

Feyenoord, Sporting Lisbona e PSV Eindhoven hanno già il loro posto garantito nella terza fascia. Tuttavia, Celtic, Monaco, Aston Villa, Bologna, Girona e Stoccarda (oltre eventualmente al Milan) dipendono ancora dall’esito dei playoff per conoscere il loro destino.

Champions League, quarta fascia: in attesa dei risultati

Nella quarta fascia, solo Sturm Graz e Brest sono sicure della loro posizione. Questa fascia sarà completata in base alla composizione della terza, che dipenderà dai risultati dei playoff.

Champions, quando partono i preliminari

I restanti posti, infine, verranno decisi nei playoff che inizieranno il 9 luglio con il primo turno preliminare, al quale parteciperanno: Ferencvaros (Ungheria), Qarabag (Azerbaigian), Slovan Bratislava (Slovacchia), Ludogorets (Bulgaria), HJK (Finlandia), Flora (Estonia), FCSB (Romania), Kí (Isole Faroe), Shamrock Rovers (Irlanda), Lincoln Red Imps (Gibilterra), The New Saints (Galles), Pyunik (Armenia), RFS ( Lettonia), Petrocub Hincesti (Moldavia), Ballkani (Kosovo), Borac Banja Luka (Bosnia), Dinamo Batumi (Georgia), Celje (Slovenia), Hamrun Spartans (Malta), Larne (Irlanda del Nord), Dinamo Minsk (Bielorussia), Panevezys (Lituania), Ordabasy (Kazakistan), Vikingur Reykjavik (Islanda), Struga (Macedonia del Nord), Decic (Montenegro), Egnatia (Albania), UE Santa Coloma (Andorra) e Virtus (San Marino).

Nel secondo turno dei playoff, invece, ci saranno Dinamo Zagabria (Croazia), PAOK (Grecia), Maccabi Tel Aviv (Israele), Bodo/Glimt (Norvegia), Midtjylland (Danimarca), Sparta Praga (Repubblica Ceca), Malmo (Svezia), APOEL (Cipro), Jagiellonia Białystok (Polonia), Fenerbahçe (Turchia), Dinamo Kyiv (Ucraina), Partizan (Serbia) e Lugano (Svizzera).

Alla terza fase di qualificazione si classificano le sei seguenti: Rangers (Scozia), Slavia Praga (Repubblica Ceca), Red Bull Salisburgo (Austria), Lille (Francia), Union Saint-Gilloise (Belgio) e Twente (Olanda). Mentre nell’ultima compaiono Stella Rossa (Serbia), Young Boys (Svizzera) e Galatasaray (Turchia).

Clicca qui per gli ultimi aggiornamenti dalla Champions League

Tags:

Leggi anche:

Falkesteiner Hotel & Spa Falkesteinerhof

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...