,,
Virgilio Sport SPORT

Champions, Gian Piero Gasperini è una furia contro l'arbitro

Gian Piero Gasperini, tecnico dell'Atalanta, si sfoga contro gli arbitri al termine della sfida persa contro il Real Madrid. L'espulsione di Freuler è severissima, ma nonostante ciò la qualificazione è aperta.

Che delusione per l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. La sconfitta di misura per mano del Real Madrid è stata ampiamente condizionata dall’espulsione inesistente ai danni di Freuler al 18° del primo tempo, episodio che non ha più permesso alla Dea di esprimere il calcio frizzante e veloce a cui siamo abituati. Il Gasperini che si presenta ai microfoni di “Sky Sport” è apparentemente tranquillo ma in realtà davvero agitato e nervoso per come sono andate le cose, soprattutto per la delusione di non aver potuto vivere la serata magica che tutti si aspettavano.

Questo il suo commento sulla ingiusta espulsione di Remo Freuler che, tentando di fermare Mendy al limite dell’area, commette un fallo palesemente da giallo. Tuttavia l’arbitro non è di questo parere e, senza pensarci troppo ne farsi consigliare dal VAR, decide di estrarre il rosso diretto:

“C’è la tentazione di togliere ogni forma di contrasto. Questo è un suicidio del calcio. Ho già preso una squalifica in campionato, non dico niente sennò la UEFA mi butta fuori per due mesi, ma questo è un suicidio del calcio. Non possiamo avere arbitri che non distinguono un fallo da un contrasto. Se non capiscono questo facciano un altro mestiere: non bisogna essere ingegneri della Nasa. Gli arbitri sono una componente importantissima, in più hanno i mezzi televisivi. Hanno tutto e di più: ma neanche di fronte alle immagini riescono, ma vale anche per il nostro campionato. Almeno questa sera si è giocato di più, nel nostro campionato ci sono 100 falli a partita”.

Nonostante questa sconfitta per 1-0, la qualificazione è ampiamente alla portata per quello che si è visto stasera:

“Cosa rimane? L’amarezza di non aver potuto giocare una partita attesa. La nostra soddisfazione era giocare una gara di Champions contro il Real. Così è stata falsata. Una gara rovinata da un episodio arbitrale. La qualificazione non è compromessa, siamo in una botte di ferro: abbiamo un solo risultato disponibile. O si vince con un’impresa o si è eliminati. La gara in 11 contro 11 sarebbe stata diversa, anche se il Real ha un tasso tecnico di altissimo livello”.

La partita è stata inoltre condizionata non solamente dall’espulsione di Freuler, ma anche dall’infortunio al 35° del primo tempo di Duvan Zapata, che ha tolto alla Dea la propria bocca da fuoco più devastante oltre che un riferimento offensivo importantissimo:

“Ci ho parlato prima (con Zapata, ndr), non sembra uno stiramento. Più una contrattura sul quadricipite, aveva paura di peggiorare la situazione. Peccato perché da quella posizione Muriel era riuscito a dare velocità, finché eravamo freschi poteva essere una buona soluzione”.

Infine un commento su Josep Ilicic, entrato al 56° del secondo tempo ma sostituito dopo 30 minuti per via di un approccio alla partita assolutamente non corretto, soprattutto se ci si trova di fronte il Real Madrid. Il Gasp sostiene di averlo sostituito solamente per scelta tecnica, ma ciò nonostante Ilicic ha lasciato il campo e si è diretto subito negli spogliatoi senza aspettare la squadra:

“Eravamo nei minuti finali, si trattava solo di portare il risultato in porto. Invece sul cambio abbiamo preso questo gol da Mendy, un po’ casuale. Peccato. Anche lo 0-0 era un risultato buono per come è andata la partita: siamo amareggiati, ma ci riprendiamo”.

OMNISPORT | 24-02-2021 23:52

Champions, Gian Piero Gasperini è una furia contro l'arbitro Fonte: Getty Images

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...