,,
Virgilio Sport SPORT

Champions, l’esordio da sogno dell’Inter in un San Siro sold-out

L’Inter inizia la cavalcata verso la Champions League in un San Siro esaurito. Tutta la città è con Simone Inzaghi, con qualche dubbio di formazione.

Dopo Juventus e Atalanta, questa sera toccherà all’Inter (oltre che al Milan, impegnato ad Anfield Road contro il Liverpool) difendere i colori dell’Italia in Champions League. Nerazzurri che esordiranno contro il Real Madrid, riedizione della doppia sfida dello scorso anno, sempre ai gironi, in un San Siro completamente esaurito per quanto le norme Covid lo consentano (50% della capienza complessiva il limite massimo). Saranno infatti ben 37 mila i tifosi presenti sugli spalti del Meazza, per un incasso superiore ai tre milioni di euro. I supporter nerazzurri, da sempre una delle tifoserie più accese e più fedeli per quanto riguarda la presenza allo stadio, non potevano di certo perdersi questa stupenda partita di calcio europeo.

Sia Inter che Real Madrid sono due squadre profondamente cambiate rispetto alla scorsa stagione. I nerazzurri hanno perso in un colpo solo il condottiere Antonio Conte oltre alle due migliori frecce al proprio arco, vale a dire l’esterno Hakimi e il bomber Romelu Lukaku. Va detto però che anche le Merengues non sono gli stessi della passata stagione, avendo cambiato sia guida tecnica (da Zinedine Zidane, vincitore di tre Champions League proprio coi Blanos, a Carlo Ancelotti, che ha portato a Madrid la tanto agnognata Decima) che centrali difensivi, dove Sergio Ramos ha inseguito i petrodollari del PSG e Varane ha scelto l’avventura di prestigio all’Old Trafford. 

Capitolo formazioni. Simone Inzaghi ha ancora qualche dubbio da scioglere in vista della sfida di stasera. Alessandro Bastoni dovrebbe essere della partita, si aspetta la rifinitura di oggi per averne la certezza, mentre in attacco bisogna ancora capire chi sarà il partner dell’inamovibile Lautaro Martinez: Dzeko o Correa? Per il centrocampo invece Darmian e Calhanoglu partono nettamente favoriti su Dumfries e Vidal, ma il cileno viene da un inizio di Serie A davvero positivo e potrebbe essere l’arma segreta di Inzaghi.

Il Real Madrid ha molti meno dubbi, con l’XI titolare che dovrebbe essere già fatto. Gia privo di Kroos, Mendy e Ceballos, il tecnico italiano dovrà rinunciare anche a Bale e Marcelo, col gallese rientrato a pieno titolo nel progetto dei Blancos dopo il prestito al Tottenham e il ritorno di Ancelotti. L’unico dubbio potrebbe essere tra Hazard e Asensio, col belga nettamente favorito. 

Tra le tanti voci di incoraggiamento per i nerazzurri, poi, arriva anche quella di uno che di Champions League se ne intende, ovvero la leggenda Julio Cesar, che si è espresso così a La Repubblica: “L’Inter può competere con tutti, non deve avere paura di nessuno. Penso che l’Italia possa portare almeno un’italiana in finale o semifinale”.

Le probabili formazioni:

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Barella, Brozovic, Calhanoglu, Perisic; Dzeko, Lautaro.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militao, Nacho, Alaba; Valverde, Casemiro, Modric; Hazard, Benzema, Vinicius.

OMNISPORT | 15-09-2021 13:48

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...