Virgilio Sport

Ciclismo, Ganna: "Nel 2023 più strada che pista"

Il campione olimpico dell'Ineos Grenadiers ha spiegato quali sono i suoi piani per la nuova stagione di ciclismo.

30-12-2022 14:36

Ciclismo, Ganna: "Nel 2023 più strada che pista" Fonte: Getty

Si sta per chiudere il 2022. Un anno in cui Filippo Ganna è diventato campione italiano a cronometro su strada per la terza volta. Così come è riuscito a ottenere su pista in pochi giorni a ottobre il record dell’ora e il quinto titolo mondiale nell’inseguimento. Adesso il ciclista dell’Ineos Grenadiers è pronto per la nuova stagione e ha svelato quali saranno i suoi piani.

Queste le dichiarazioni di Ganna, come riporta OA Sport: “Il focus per il 2023 sarà forse un po’ più sulla strada e meno sulla pista, ma avendo sempre come obiettivo la qualificazione olimpica. Poi vedremo come sarà il calendario. Fino alla Parigi-Roubaix sappiamo bene cosa ci aspetta, quindi ci sarà il Giro d’Italia. Insomma, tanti appuntamenti anche quest’anno”.

Ganna si focalizzerà più sulla strada e meno sulla pista, anche per il cambio nel calendario dato che i Mondiali di ciclismo 2023 si disputeranno già ad agosto a Glasgow, Scozia: !Questa novità cambia tutta la programmazione. L’arrivo, l’approccio all’allenamento e alla competizione. Ma sappiamo che è così per tutti quindi bisogna adattarsi”.

Sugli avversari principali per il 2023 si parla sempre di Remco Evenepoel e Wout van Aert. Così il commento di Ganna: “Non ci sono solo loro, bisogna rispettare tutti gli avversari e usarli come stimolo. Adesso loro sono sulla bocca di tutti e ben venga, ma ci sono tanti altri corridori forti che non vengono mai nominati. Il primo impegno del 2023 a gennaio, in Argentina“.

Leggi anche:

Caricamento contenuti...