,,
Virgilio Sport SPORT

Conte-Diego Costa, la polemica torna ad infiammarsi

L'attaccante ispano-brasiliano tuona nuovamente contro l'allenatore dell'Inter dopo la tribolata esperienza comune al Chelsea.

Quella tra Antonio Conte e il Chelsea è davvero una storia infinita. L’idillio tra le parti è durato giusto il tempo di una stagione quando, nel 2016-2017, alla prima stagione in Inghilterra, il tecnico salentino portò i londinesi alla conquista della Premier e della FA Cup. Poi qualcosa si ruppe tra allenatore e società e il casus belli che portò al licenziamento dell’estate 2018 può essere ricondotto alla frattura tra Conte e Diego Costa. Due anni dopo, tra i due la pace non sembra essere tornata, viste le dichiarazioni del giocatore, che ha però scisso il Conte allenatore dai metodi di gestione dello spogliatoio da parte del mister salentino.

Tra l’attuale allenatore dell’Inter e l’attaccante ispano-brasiliano non c’è quasi mai stato feeling, ma la frattura insanabile è scoppiata nell’estate 2018, quando l’allenatore di fatto liquidò l’attaccante comunicandogli attraverso un semplice messaggio whatsapp che non rientrava più nei piani tecnici.

Costa sarebbe poi tornato all’Atletico Madrid a gennaio 2018 per 60 milioni, dopo sei mesi da fuori rosa e da qui il Chelsea prese lo spunto per fare causa a Conte, addebitando all’allenatore la svalutazione del calciatore, è tornato ad attaccare Conte durante un’intervista a ESPN Brasil, ma non sul piano tecnico: “Abbiamo avuti problemi fuori dal campo, ma lui è davvero un buon allenatore. Non porto rancore, pero’ per essere un tecnico veramente bravo deve cambiare qualcosa nei suoi metodi e dal punto di vista umano”.

Diego Costa, che ben conosce il calcio spagnolo, ha poi riservato a Conte una vera e propria puntura di spillo pensando all’ipotetico passaggio dell’allenatore sulla panchina del Real Madrid: “È un tipo diffidente e in una squadra come per esempio il Real non durerebbe neanche una stagione”.

Il centravanti non lega però alla convivenza con Conte il peggior ricordo del proprio percorso calcistico, bensì alla finale di Champions 2014 giocata da infortunato a Lisbona con la maglia dell’Atletico proprio contro il Real Madrid, che avrebbe vinto dopo i supplementari, ma durata pochi minuti prima della decisione di Simeone di sostituirlo proprio a causa delle precarie condizioni fisiche del giocatore: “Uno dei momenti piu’ tristi della mia carriera” ha detto Costa.

SPORTAL.IT | 26-04-2020 20:13

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...