Virgilio Sport

Conte: "Lautaro si abbassava e giocavamo col 5-4-1"

Il tecnico nerazzuro spende parole d'elogio per l'attaccante argentino, emblema della voglia dell'Inter di sacrificarsi e difendere il risultato.

Pubblicato:

Conte: "Lautaro si abbassava e giocavamo col 5-4-1" Fonte: Getty Images

Per vincere lo scudetto servono anche partite e soprattutto punti strappati come quelli di ieri sera. Niente di eccezionale, spettacolo quasi nullo, ma tanto sacrificio da parte di tutti gli 11 protagonisti neroazzurri. Antonio Conte lo sa benissimo e lo ha sottolineato dimostrandolo anche con i fatti, nella partita contro l’Atalanta. Una gara di sofferenza, trasformata in vittoria chiave per puntare allo scudetto.

L’Inter non ha vissuto un monday night sprigionando tutto il proprio potenziale offensivo, come era successo in altre partite (derby e Juve, per citarne due recenti). La squadra di Conte stavolta ha subito il gioco dell’Atalanta e ha costretto i neroazzurri a chiudersi, bravi a blindare la porta davanti ad Handanovic e alla fine ha vinto.

La chiave del successo in questo caso è Lautaro Martinez, l’uomo a cui più di tutti Conte ha chiesto qualcosa. Più che ad Hakimi e Perisic, insolitamente più bassi rispetto al solito soprattutto nel secondo tempo. L’attaccante argentino per una sera non ha fatto l’attaccante, ma il mediano sulla linea dei centrocampisti, a tutti gli effetti.

Lo stesso tecnico nerazzurro nel post partita a ‘Sky Sport’ ha speso parole d’elogio nei confronti del proprio numero 10 e del suo spirito di sacrificio per la squadra. “Va fatto un grande applauso a Lautaro perché si è impegnato nella fase offensiva, ma gli ho chiesto un grande sacrificio in fase difensiva. In fase di non possesso si abbassava e ci mettevamo con una specie di 5-4-1 nella nostra metà campo, poi Lautaro usciva e dava pressione”.

L’argentino non si è certo sottratto alla richiesta del mister salentino e ha risposto ‘presente’. Lui abituato a giocare in avanti, per una volta ha giocato anche all’indietro, ripiegando, andando a contrasto, giocandosi il duello. Spirito di sacrificio. Quello che è costato all’Inter gioco offensivo (un solo tiro in porta: il goal di Skriniar) ma si è reso necessario per contrastare l’Atalanta. Strategia vincente. E lo Scudetto è più vicino.

Tags:

Leggi anche:

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Non farti bloccare dalle paure

Caricamento contenuti...