,,
Virgilio Sport SPORT

Crisi Napoli, Cassano se la prende col figlio di Ancelotti

Azzurri settimi in classifica. Ora torna la Champions con la sfida con il Salisburgo.

Il Napoli è in crisi. La sconfitta con la Roma ha fatto scivolare gli azzurri al settimo posto in classifica. Senza la guida di Carlo Ancelotti in panchina (squalificato), la squadra si è sbriciolata al cospetto dei giallorossi. Per il Napoli si tratta della terza sconfitta stagionale. Tutto sembra girare per il verso sbagliato in casa dei partenopei. Antonio Cassano, a Tiki Taka, ha puntato il dito su Davide Ancelotti, allenatore in seconda e figlio di Carlo.

“Ancelotti è sempre stato un grande gestore, ma al suo fianco ha sempre avuto grandi vice allenatori. Al Milan c’era Tassotti che curava la parte tattica. Adesso, con tutto il rispetto, c’è su figlio Davide che è molto giovane. Magari è bravissimo, non lo so, ma secondo me questo fa la differenza. Anche quando è andato al Bayern le cose sono cambiare. Un ragazzo di 30 anni non può parlare a Ribery“, le parole di FantAntonio.

Un attacco diretto al lavoro svolto dal secondo allenatore degli azzurri, reo, secondo l’ex giocatore, tra le altre, di Roma, Milan, Inter e Real Madrid, di non avere l’esperienza necessaria per una piazza come Napoli. In realtà, ci sarebbero tanti altri problemi piuttosto evidenti.

La squadra subisce troppi gol. In 11 gare di campionato, già incassati 15 reti, ben sei in più della capolista Juventus. Il duo Koulibaly-Manolas non sembra offrire ancora le garanzie necessarie per far rendere il Napoli al meglio.

Tanta, troppa incertezza anche attorno ai rinnovi di contratto di Dries Mertens e José Callejon. Entrambi in scadenza a giugno 2020, i due senatori azzurri non hanno ancora certezze circa il loro futuro. Distrazioni che sembrano condizionare loro e il gruppo.

A livello di rosa, la mancanza di una vera alternativa ad Allan pare un problema. Il brasiliano sta giocando tantissimo (si è appena fermato ai box per un infortunio) e, senza la sua leadership, la squadra va in affanno. Un giocatore con le sue caratteristiche farebbe comodo.

Per uscire dal momento no, sarà fondamentale ritrovare la vittoria nella delicatissima sfida, di Champions League, in programma al San Paolo martedì, contro il Salisburgo. Arkadiusz Milik suona la carica via social network: “Le parole contano poco, ripartiamo con tutte le nostre forze“.

SPORTAL.IT | 04-11-2019 08:14

Tags:

Leggi anche:

,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...