Virgilio Sport

Cristiano Ronaldo fa pace col Portogallo, ma ora ha problemi con Mendes

Il fenomeno di Madeira dovrebbe proseguire la sua carriera in nazionale nonostante la delusione Mondiale. Con Jorge Mendes invece la situazione è molto tesa.

Pubblicato:

Non è un periodo facile per il cinque volte Pallone d’Oro Cristiano Ronaldo. Eliminato assieme al suo Portogallo dai Mondiali in Qatar per mano della sorpresa Marocco, è stato recentemente licenziato dal Manchester United a causa dell’intervista shock pubblicata poco prima dei Mondiali dai media britannici, nella quale sparava a zero sul club e sull’allenatore.

A 15 giorni dall’apertura del mercato, però, dalla Spagna giungono notizie di alcuni dissapori tra CR7 e lo storico agente Jorge Mendes, mentre il fenomeno di Madeira si sarebbe convinto a non lasciare la nazionale portoghese mentre medita sul proprio futuro.

Tensioni tra Ronaldo e Mendes: un rapporto padre-figlio

Al momento è ancora da stabilire dove Cristiano Ronaldo proseguirà la propria stagione. L’incertezza sul proprio futuro, riporta il quotidiano spagnolo AS, sta minando il rapporto con lo storico agente Jorge Mendes. Tra i due c’è un legame simile a quello padre-figlio, e non è la prima volta che i due hanno dei dissapori (l’ultimo in seguito all’addio di CR7 dalla Juventus).

L’agente sta tentando di piazzare Ronaldo in giro per l’Europa nonostante le esose richieste economiche del portoghese, anche se al momento le opzioni migliori, almeno a livello remunerativo, arrivano dal Medio Oriente. Si era parlato di Sporting Lisbona ma non arrivano conferme, e il giocatore rimane speranzoso di continuare la propria carriera in Europa.

Questa difficoltà da parte di Mendes si trovare un squadra a CR7 sta iniziando a spazientire il cinque volte Pallone d’Oro, che coi Mondiali alle spalle vorrebbe decidere al più presto la prossima destinazione.

Ronaldo, le offerte migliori dal Medio Oriente: Mendes scavalcato

L’offerta che concretamente si trova sul tavolo di Ronaldo e Mendes è quella dell’Al Nassr di Rudi Garcia, che offrirebbe circa mezzo miliardo di euro fino al 30 giugno 2025. Pare che CR7 abbia, almeno per il momento, declinato.

Tuttavia AS riporta che Antero Henrique, attuale capo della Qatar Stars League, avrebbe inviando direttamente a Cristiano Ronaldo alcune proposte e offerte da società del Qatar, scavalcando di fatto la figura di Mendes come intermediario e e non facendo altro che accrescere la tensione tra l’agente e il suo assistito.

Ronaldo dovrebbe continuare a giocare per il Portogallo

Sono momenti di decisioni importanti per CR7, anche sul fronte nazionale. Dopo la traumatica uscita dalla Coppa del Mondo, la domanda per Ronaldo è se rimanere a disposizione del CT Fernando Santos (o chi per lui in caso di esonero) oppure se dare l’addio alla nazionale a quasi 38 anni di età.

Il portoghese ha concluso la Coppa del Mondo con due panchine consecutive contro Svizzera e appunto Marocco. Molte polemiche hanno accompagnato il Mondiale di Ronaldo, tra le quali anche un presunto dissapore del CT per la prima panchina, fatto poi smentito da tutti i diretti interessati e anche dalla federazione lusitana.

Anche molti tifosi del Portogallo hanno chiesto, sui social, che CR7 rimanesse in panchina in favore di Ramos per il quarto di finale col Marocco, segno che i tempi stanno davvero cambiando anche nella percezione degli appassionati.

Dal Portogallo, e in particolare da Correio da Manha, riportano come Cristiano Ronaldo non sia intenzionato a lasciare la selezione del proprio paese, ma che anzi voglia far parte del gruppo che lotterà verso Euro 2024, l’Europeo che si giocherà in Germania. Per quell’occasione, Ronaldo di anni ne avrà 39.

Leggi anche:

Falkensteiner Hotel & Spa Jesolo

ULTIME GALLERY

ULTIME NOTIZIE

SPORTS IN TV
E IN STREAMING

GUIDA TV:
Eventi sportivi in diretta tv oggi

SPORT TREND

Farmacia Eredi Marino Dr. Giovanni

Caricamento contenuti...