,,
Virgilio Sport SPORT

Crociati maledetti, ecco chi tornerà solo nel 2018

Ghoulam è soltanto l'ultimo a essersi fatto molto male. Lo hanno già preceduto, loro malgrado, altri giocatori della massima serie.

Siamo solamente a inizio novembre ma più di un calciatore della massima serie sa già che non tornerà a calcare i campi prima del 2018. E’ infatti soltanto l’ultimo degli infortuni gravi quello capitato a Faouzi Ghoulam, 26enne franco-algerino del Napoli che nella gara di Champions League con il Manchester City (4-2 per gli uomini di Pep Guardiola al ‘San Paolo’) si è procurato la rottura totale del legamento crociato anteriore destro e che finirà sotto ai ferri venerdì.  In sala operatoria lo hanno già preceduto, loro malgrado, alcuni colleghi.

Ad aprire la lista c’è il suo compagno in azzurro Arkadiusz, per gli amici Arek, Milik. Al polacco va l’Oscar della sfortuna. Nel 2016, il 10 ottobre, è stato operato per la ricostruzione del  legamento crociato anteriore sinistro rotto nel corso di una gara disputata con la sua nazionale contro la Danimarca. Rientrato a febbraio, è tornato ai box il 23 settembre scorso per la rottura del legamento crociato del ginocchio destro. E’ stato nuovamente operato a Villa Stuart dal professor Mariani e dal suo staff e dovrebbe tornare tra il gennaio e il febbraio del prossimo anno.

Poco fortunato anche Andrea Conti – uno dei pezzi più pregiati del dispendiosissimo mercato del Milan – che ha riportato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Operato a metà settembre, ha dei tempi di recupero stimati in sei mesi.

Un altro non baciato dalla ‘dea bendata’ è di sicuro Rick Karsdorp. L’olandese della Roma ha esordito da titolare con i giallorossi con il Crotone procurandosi la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Sei mesi di stop, a partire da fine ottobre, per un ragazzo che era appena rientrato dopo un non breve infortunio.

Per concludere un grosso ‘in bocca al lupo’ va anche a un altro olandese (Timo Letschert del Sassuolo, operato a Milano da Herbert Schoenhuber, responsabile del Centro Traumatologia dello Sport dell'Istituto Ortopedico Galeazzi-IRCCS, per la rottura del crociato del ginocchio sinistro: tornerà intorno a marzo) e a Marco Tumminello, attaccante del Crotone (ma di proprietà della Roma) operato al legamento crociato anteriore del ginocchio destro: il baby-bomber si rivedrà all’opera nei primi mesi del 2018.

 

SPORTAL.IT | 02-11-2017 16:55

Crociati maledetti, ecco chi tornerà solo nel 2018 Fonte: 123RF

Tags:

Leggi anche:

SPORT TREND

,,,,,,,,,,,,,,,,
Caricamento contenuti...